expo-milano-2015-alimentazione-tecnologia-2 Tech&Salute

Alimentazione e salute 2.0: Expo Milano 2015 è un’occasione


Vista la cassa di risonanza che sta avendo e che avrà certamente nei prossimi mesi l’evento fieristico dell’anno, Expo Milano 2015, non si può non prendere in considerazione l’influenza nell’educazione alimentare del futuro che quest’ultimo può avere. Expo Milano 2015 è quindi un’occasione imperdibile, non solo per tutti i Paesi presenti alla manifestazione che vogliono mettere in evidenza usi alimentari e avanzamenti tecnologici nello stesso settore, ma anche per tutti i consumatori, che, potrebbero (anzi lo faranno) cogliere l’occasione per mangiare bene, meglio.

Alimentazione e salute 2.0, una nuova versione di abitudini alimentari e usi che ben si sposano con l’esigenza sempre crescente di prendersi cura del proprio corpo, e di contrastare le malattie che fino ad oggi hanno avuto la meglio sull’umanità. L’occasione di Expo Milano 2015 va colta, non solo dagli italiani, ma, soprattutto, da tutti coloro che magari non conoscono le tradizioni salutari alimentari di piccole realtà del Bel Paese, quindi da coloro che provengono dall’estero.

Expo Milano 2015 è un’occasione di incontro e scambio interculturale di usi, costumi, tradizioni, abitudini alimentari, ma soprattutto, uno scambio di idee per un’alimentazione sempre più sana e sempre più orientata all’aumento della qualità della vita dell’uomo.

Uno di questi incontri interculturali, che crea una di quelle interconnessioni di cui sopra e per tutti i settori di cui abbiamo accennato, lo abbiamo conosciuto in maniera diretta. Stiamo parlando dell’esperto di alimentazione, dietologia e nutrizione, nonché di alimenti biologici, dott. Fabrizio Melfa, siciliano di Termini Imerese (in provincia di Palermo) che ha avuto l’idea di promuovere, attraverso le proprie competenze nel settore, un marchio ‘Upanaru’, che è anche un insieme di prodotti che racchiudono in un colpo solo i sapori di Sicilia, le tradizioni dei sapori, una storia intera di un’isola, ma anche che rispettano tutto l’iter degli alimenti biologicamente testati e quindi orientati alla stessa ‘mission’ della manifestazione di Milano. Questa piccola azienda racchiude in se però parecchie idee nuove e di relazioni interculturali di cui avevamo parlato.

Infatti, lo stesso dott. Melfa, ce lo dice: “Durante la settimana dal 15 al 22 luglio 2015 avrò, come specialista in Scienza dell’Alimentazione, l’onore e l’onere di poter essere presente come relatore ed animatore culturale, essendo “Consulente Esperto di Dieta Mediterranea e Alimentazione” del Progetto PACU – EnoGastroRevolution istituito dalla Fondazione ISI (Incubator Serbia Italia – Italian Style made in Serbia) presso il Cluster Bio-Mediterraneo.”

Un bellissimo progetto che in un sol colpo riassume tutto quello che dell’alimentazione, della cultura e della salute, rappresenta e intende rappresentare Expo 2015. Con Serbia, neonata nazione dell’est Europa, e Sicilia, che si incontrano, nell’ottica dell’alimentazione sana versione 2.0, che sfruttando tecnologie, conoscenze e competenze innovative, vogliono interconnettersi per promuovere insieme la propria storia e il proprio futuro.

Fonti: FabrizioMelfa.it , BestSicilyFood.com, Fondazione ISI , Mediaging.it



Argomenti correlati a: Alimentazione e salute 2.0: Expo Milano 2015 è un’occasione