Tempo Libero

Without Escape, la recensione PS4


Without Escape si presenta in tutto il suo semplice divertimento horror punta e clicca, un titolo breve e intenso, non privo di momenti di pura enfasi e di momenti al cardiopalma.

Edito da Eastasiasoft e arrivato anche su PlayStation 4 per l’Europa, Without Escape si presenta come un breve racconto horror, da vivere in soggettiva con la dinamica del punta e clicca: durante una notte invernale, fredda, quando star fuori non sembra la soluzione ideale, anche stare dentro casa si presenta quanto meno misterioso e… pericoloso.

Rientrati a casa non troviamo i nostri genitori, ma per nulla presi dalla preoccupazione, andiamo a dormire: purtroppo alle ore 2e45 sobbalziamo, a causa di rumori molesti e non proprio naturali. Da quel momento in poi strane situazioni rallenteranno la nostra indagine all’interno dei locali della casa, che per strano caso, di volta in volta, sono chiusi. Dovremo cercare il modo di indagare e poter scoprire il mistero che si cela dietro quello strano clima di terrore. Oltre ad investigare, ricercare, raccogliere, scoprire, dovremo anche affrontare puzzle talvolta impegnativi. Il tutto con suoni e musiche che esprimono al meglio il clima di costante tensione.

Without Escape è un horror punta e clicca dallo stile, dalla grafica e dalle dinamiche classiche, una breve esperienza che si svolge con una certa intensità, che impegna nei suoi puzzle e nella soluzione dei misteri. Gli amanti del genere troveranno pane per i loro denti.

WITHOUT ESCAPE

SVILUPPATORI 74%
STORIA 74%
GRAFICA 72%
GIOCABILITA' 73%
DURATA 71%
PERSONAGGI 74%
Final Thoughts

Without Escape è un horror punta e clicca dallo stile, dalla grafica e dalle dinamiche classiche, una breve esperienza che si svolge con una certa intensità, che impegna nei suoi puzzle e nella soluzione dei misteri. Gli amanti del genere troveranno pane per i loro denti.

Overall Score 73% VALUTAZIONE
Readers Rating
0 votes
0


Argomenti correlati a: Without Escape, la recensione PS4