Tempo Libero

Warhammer Quest 2: The End Times, recensione PC


Warhammer Quest 2: The End Times, recensione del titolo di Perchang riproposto in una nuova versione per PC. Riprendendo il concept del primo Warhammer Quest, questo secondo capitolo RPG tattico su griglia e a turni, o, più propriamente, questa riproposizione digitale dei classici tabletop games di una volta a tema fantasy come Hero Quest ed altri, rievoca i fasti dell’epoca della fine dei tempi di Warhammer Fantasy Battles di Game Workshop.

014_WQ2_Settlement

In un’epoca che segna la fine di un trentennio di dominio di Warhammer Fantasy, The End Times, hanno trovato modo di riconoscersi titoli action RPG e in prima persona (Vermintide 1 e 2), strategici da guerra come i Total War, e anche questo Warhammer Quest 2: The End Times di Perchang.

Nel primo capitolo, un gioco di ruolo tattico a turni creato da Rodeo in cui i guerrieri passavano da una tessera all’altra, eliminando gli indisciplinati abitanti del mondo fantasy, sono state lanciate le basi per uno strategico a turni, un GDR che riprende a piene mani dai giochi da tavolo: un concetto ripreso da questo WQ2, in cui il team fa un’ottima trasposizione delle atmosfere oscure e devastanti di un capitolo come quello de The End Times.

16_WQ2_PlagueDungeon

The End Times è stato un evento in Warhammer Fantasy Battles in cui il mondo è stato distrutto. Le forze potenziate dal Caos si unirono e gli eroi valorosi cercarono disperatamente di sopravvivere senza successo. Numerosi scontri tra fazioni, incursioni, devastazioni hanno portato a una vera e propria rovina di un mondo, un mondo in cui Warhammer Quest 2 nasce e si genera.

Warhammer Quest 2 si divide in tre atti o macro-regioni, opportunamente ricostruite in una mappa dal design dettagliato e di facile lettura, ciascuna suddivisa in tappe/dungeon principali che dovranno affrontare i nostri eroi, e non poche missioni secondarie, con tanto di premi a corredo. Il primo atto si svolge nella regione di Middenland, dove ti trovi di fronte ai minion Nurgle e agli uomini bestia che infuriano, con tutta una serie di topi velenosi, ragni giganti, pipistrelli e marionette appestate. Da lì si procederà verso Reikland per combattere gli Skaven, e poi a Talabheim per decimare i seguaci di Khorne.

013_WQ2_Minotaurs

I primi eroi, che con sentimento comune si uniscono per affrontare le avversità del mondo di The End Times, sono un Capitano dell’Impero e una Maga Elfa Oscura. Dopo un paio di dungeon, per così dire, di riscaldamento, il party si completerà con un Vampiro, Cavaliere del Sangue e con un’Elfa dei Boschi dotata di arco e, quindi, attacco a distanza fondamentale che va a coadiuvare le peculiarità magiche, sempre dalla distanza, della Maga. Ciascuno ha le proprie peculiarità, ovviamente, i modelli sono finemente disegnati e particolareggiati, si ha la sensazione di avere davanti ai propri occhi le pedine del nostro gioco da tavolo.

011_WQ2_Inventory_Captain

Man mano si potranno assoldare nuovi eroi presso le locande, far salire i propri eroi di livello presso i campi di addestramento, ottenere nuovi eroi, fino a una dozzina di tipologie, completando varie quest principali e secondarie: Sventratori nani, cavalieri bretoni, cacciatori di streghe, maghi elfi e persino mercenari dei regni degli Ogre. In pratica tutte le fazioni che si sono riunite in The End Times a eccezione di Lizardmen e Greenskins.

Un RPG tattico o un gioco di strategia si basa su modalità di combattimento e di gestione, e le basi di questo WQ2 sono piuttosto solide, di facile apprendimento, dopo una fase iniziale che tende a crescere e ad ampliarsi. Durante i vari dungeons nei sotterranei i nostri eroi dovranno ovviamente sottostare a limiti dati dai punti azione (PA), con tanti eroi che avranno in il limite dei PA, ma alcuni avranno l’opportunità di averne anche 6. Questa PA viene riempita ad ogni turno, ogni azione, che sia lo spostamento nei tasselli, un attacco corpo a corpo, un attacco magico, una pozione, il lancio di una granata, avrà bisogno di PA per poter essere eseguita.

008_WQ2_Settlement_Quest

I personaggi crescono durante l’avventura – o attraverso item o attraverso esperienza sul campo – in statistiche specifiche:

• Forza: influenza il danno dei tuoi attacchi con le armi; tutti gli attacchi usano la forza a meno che non sia specificato il contrario
• Destrezza: la tua precisione; la precisione del nemico è leggermente inferiore, per fortuna
• Intelligenza: influenza il danno degli incantesimi
• Velocità: influisce sul meccanismo “Deathblow”; un Deathblow o Colpo Mortale è un attacco automatico che si verifica in determinate circostanze dopo aver già colpito un nemico. Si possono verificare anche catene di colpi mortali in base alla velocità degli attacchi.

Gli attacchi, appunto, potranno essere di tipo frantumazione (come armi contundenti), di tipo taglio (lame) o a distanza (frecce). Anche gli incantesimi seguono la stessa regola.

In una meccanica di gioco abbastanza semplice, le complessità e quindi le scelte strategiche sono demandate alle centinaia di diverse armi, incantesimi e abilità che possono essere equipaggiate, con le dovute limitazioni per alcune classi di personaggi. E, poiché ogni azione ha un costo in PA, bisognerà saper scegliere con saggezza e strategia i vari item e armi da equipaggiare.

004_WQ2_Inventory_DarkElf

Una storia che prende a piene mani dal periodo di decadenza e post-apocalittico di The End Times, in cui non sarà difficile seguire una narrazione semplificata e soprattutto seguire le varie tappe del viaggio, vero percorso di avvicinamento alla resistenza finale al Caos. A una storia lineare, fanno da contraltare le tantissime possibilità di personalizzazione e, quindi, di strategie da adottare durante il percorso, non di rado imbattendosi in sotterranei pericolosi e micidiali: Quando un nostro eroe cede alle forze del male, riporterà, con una percentuale determinata dalla resistenza, una ferita, che verrà sanata solo quando verranno a determinarsi alcuni casi specifici (ad esempio l’eroe sale di livello). Tra un dungeon principale (sono numerati) e un altro, spesso saremo costretti ad affrontare avvenimenti improvvisi o assalti/agguati da cui difenderci o con i quali interagire con intelligenza: queste fasi intermedie richiederanno spesso la scelta di uno o più componenti del nostro party a cui affidare la sorte dell’incontro.

Warhammer Quest 2: The End Times è un ottimo titolo strategico/tattico RPG a turni che rievoca il periodo della fine dei tempi di Warhammer Fantasy, una decadenza e un paesaggio post-apocalittico ben ricostruito ed evocato a dovere, sia nell’aspetto grafico e di design che nella varietà di personaggi, classi, magie e armi a disposizione, nonché per l’attenzione ai particolari dei modelli di eroi e nemici. Il gioco è localizzato in italiano, permetterà agli amanti del mondo di WFB di riscoprirsi amanti dei giochi di Games Workshop e specialmente di quelli da tavolo, e, per questo motivo, forse, viene a mancare una plausibile varietà dei dungeon sotterranei – quasi si fosse incastrati in una staticità tipica dei giochi da tavolo. Garantisce comunque tante ore di divertimento e un buon livello di sfida, per chi ama progettare le proprie strategie di battaglia e personalizzare fin nei minimi dettagli i componenti del proprio party.

WARHAMMER QUEST 2: THE END TIMES - REVIEW PC

SVILUPPATORI 78%
STORIA 78%
GRAFICA 78%
GIOCABILITA' 78%
DURATA 78%
PERSONAGGI 78%
Final Thoughts

Warhammer Quest 2: The End Times è un ottimo titolo strategico/tattico RPG a turni che rievoca il periodo della fine dei tempi di Warhammer Fantasy, una decadenza e un paesaggio post-apocalittico ben ricostruito ed evocato a dovere, sia nell'aspetto grafico e di design che nella varietà di personaggi, classi, magie e armi a disposizione, nonché per l'attenzione ai particolari dei modelli di eroi e nemici.

Overall Score 78% VALUTAZIONE
Readers Rating
1 votes
75


Argomenti correlati a: Warhammer Quest 2: The End Times, recensione PC