Tecnologia

Synology presenta DSM 7.1 e porta miglioramenti significativi per le installazioni professionali e su larga scala


Oggi Synology ha annunciato il lancio sul mercato di DiskStation Manager (DSM) 7.1. DSM 7.1 rappresenta un’espansione importante delle funzionalità, presenta due aggiornamenti principali e numerose altre modifiche minori: in particolare, l’attesissima funzione di eseguire backup bare-metal completi dell’intero sistema e l’aggregazione delle cartelle condivise, con cui le cartelle condivise diventano accessibili a differenti NAS/SAN Synology con login diversi.

“Secondo le nostre stime, esistono più di 5 milioni di installazioni DSM attive tra cloud privati, server di backup, installazioni di server di sorveglianza e altro”, dichiara Shamrock Ko, System Product Management Team Manager. “Sfruttando la solida base creata dalla versione 7.0, possiamo ora concentrarci sul miglioramento ulteriore della customer experience, affrontando alcune problematiche più specifiche identificate dai nostri clienti nell’uso quotidiano della piattaforma”.

Miglioramenti per l’archiviazione

Con DSM 7.1 arrivano innovazioni che migliorano le procedure di gestione dello storage. Ora la condivisione dei dati tra diversi NAS/SAN Synology collocati in luoghi differenti è molto più semplice. L’aggregazione delle cartelle condivise usa SMB DFS per creare link simbolici tra le cartelle condivise su più unità Synology, per cui molteplici file server Synology SMB sulla rete vengono visualizzati come se fossero un’unica cartella di portale.

Un sistema completamente protetto

DSM 7.1 introduce backup completi di livello bare-metal per l’intero sistema. Grazie a Synology Active Backup for Business, la possibilità di scattare un’istantanea e replicare l’intero sistema Synology accelera nettamente gli obiettivi dei tempi di ripristino (RTO) in caso di blocco totale di un sito. La funzione di ripristino completo del sistema consente inoltre di implementare sistemi con identica configurazione in modo rapido e pratico.

Aggiornamento della UI e miglioramento delle prestazioni

La nuova interfaccia utente introdotta nella versione 7.0 è stata ottimizzata ulteriormente con il consolidamento delle attività in background in una panoramica di facile amministrazione, che rende ancora maggiore la trasparenza su ciò che accade nel sistema, anche su diversi account utente. Per i cluster Synology High Availability, gli utenti oggi possono vedere e gestire unità su entrambi i sistemi da una singola istanza di Storage Manager, semplificando in maniera sensibile gestione e manutenzione.

In tema di performance, DSM supporta già da tempo la cache flash permettendo così di potenziare le prestazioni I/O casuali a costi contenuti. Con questa nuova versione, la cache su SSD diventa ancora più pratica ed economica perché può essere abilitata su più volumi di archiviazione allo stesso tempo.

Miglioramenti dell’intero ecosistema

Synology sta lanciando anche diversi miglioramenti per applicazioni e servizi.

  • Active Backup for Business: controllo della larghezza di banda, funzionalità ampliate di monitoraggio e reporting e supporto per i backup di DSM
  • Active Insight: attività di login centralizzata e monitoraggio dello stato delle attività di Hyper Backup oltre alla funzione per aggiornare in batch i sistemi monitorati
  • Synology C2 Hybrid Share: Istantanee lato server C2 in aggiunta al controllo delle versioni dei file locali fornito da Synology Drive, per semplificare il ripristino
  • Directory Server: supporto per i controller di dominio di sola lettura per migliorare flessibilità e sicurezza delle implementazioni
  • Synology Drive: funzionalità di indicizzazione ampliate, user experience sui dispositivi mobili rivisitata e migliori funzionalità di monitoraggio/auditing
  • MailPlus: Supporto per Virtual DSM, opzioni di gestione espanse, miglioramento dei processi di importazione/migrazione
  • Virtual Machine Manager: miglioramenti delle prestazioni I/O di archiviazione delle funzionalità QoS

In più Synology sta per lanciare Surveillance Station 9.0, che porterà importanti miglioramenti a livello di fruibilità, gestione di più siti, sicurezza e tanto altro. Contemporaneamente sarà lanciato anche il servizio add-on C2 Surveillance. C2 Surveillancesfrutta le funzionalità di doppia registrazione appena introdotte in Surveillance Station 9.0 per proteggere in sicurezza i feed video importanti in caso di furti o danni materiali dell’NVR. Per saperne di più

Synology sta per presentare anche SRM 1.3 in tandem con il lancio del router RT6600ax Wi-Fi 6. Questo aggiornamento rinnova la modalità di gestione della rete, introducendo la segmentazione della rete e il supporto per VLAN e SSID multipli. Insieme a SRM 1.3 c’è un app mobile accessoria che è stata completamente rivisitata, DS router 2.0Per saperne di più

Disponibilità

DSM 7.1, Surveillance Station 9.0 e altre applicazioni DSM sono a disposizione del pubblico e sono già implementate sui sistemi Synology.

SRM 1.3 sarà lanciato inizialmente con l’RT6600ax e poi sarà diffuso per i router Synology precedenti nel terzo trimestre 2022.



Argomenti correlati a: Synology presenta DSM 7.1 e porta miglioramenti significativi per le installazioni professionali e su larga scala