Tempo Libero

Robozarro, la nostra recensione PS4


Robozarro è un action 2D platform old style, che, basato sulla fisica, ci imbarca in un’avventura dai molteplici risvolti e le innumerevoli difficoltà, nei panni di 2 robot B0-3 e 0-Ramatron.

Ci troviamo immersi in una triste, grigia e desolata Mech Angeles, costretti a rintracciare importanti indizi per ritrovare il fondatore della nostra genia di robot, il dottor Zarro. Dopo una prima spiegazione della nonnina, ci immergiamo nei panni di 0-Ramatron, alla ricerca di scorta di Grams e in compagnia, o meglio, guidati, dal piccolo bot sferico B0-3.

La narrazione, seppur non originale, è abbastanza convincente, coinvolge in quello che nasce e cresce come titolo quasi esclusivamente votato all’action. Azione in due dimensioni, dicevamo, come i buoni titoli di una volta, anche Robozarro terrà compagnia agli amanti del genere, con scontri totali con robot avversi e nemici con il sistema delle due levette, e con puzzle, casting e crafting che renderanno l’esperienza ancora più ricca e variegata.

Azione, neanche troppo frenetica (il che non è un male specie per chi non ha dimestichezza con la tecnica twin-stick), una narrazione trasmessa mediante dialoghi piuttosti semplificati e di facile “assorbimento”, ma anche puzzle da risolvere, livelli del nostro robot da controllare, ed elementi tipici del genere avventura che non guasta mai: l’esplorazione infatti consente di migliorare le nostre performance e, spesso, di avere la meglio su nemici alquanto ostici. Si troveranno chiavi inglesi, bulloni, carburante, potere e le importantissime granate, con l’incedere dell’avventura.

Interessante la meccanica “Grab N Blast” per manipolare l’ambiente e girare oggetti ordinari e scagliarli contro i nemici. Una storia che va avanti per livelli, che denotano inoltre una non trascurabile rigiocabilità: dopo che si completa un livello sarà possibile rigiocarlo successivamente a tempo, senza perdere colpi e senza l’aiuto dei checkpoint.

Per gli amanti del genere, action 2D a due levette con un minimo di puzzle e avventura, con un pizzico di crafting e crescita del personaggio, che graficamente e idealmente ricorda i titoli del passato, per di più immerso in un’atmosfera cupa e desolata, affastellata di ambientazioni claustrofobiche, Robozarro, sviluppato da Frozen Flame Interactive e edito da Eastasiasoft, rappresenta sicuramente un momento di svago e di piacevole gameplay, con una discreta rigiocabilità.

ROBOZARRO - REVIEW PS4

SVILUPPATORI 70%
STORIA 68%
GRAFICA 70%
GIOCABILITA' 73%
DURATA 71%
PERSONAGGI 70%
Final Thoughts

ROBOZARRO, indicato per gli amanti del genere, action 2D a due levette con un minimo di puzzle e avventura, con un pizzico di crafting e crescita del personaggio, che graficamente e idealmente ricorda i titoli del passato, per di più immerso in un'atmosfera cupa e desolata, affastellata di ambientazioni claustrofobiche, rappresenta sicuramente un momento di svago e di piacevole gameplay, con una discreta rigiocabilità.

Overall Score 70% VALUTAZIONE
Readers Rating
1 votes
70


Argomenti correlati a: Robozarro, la nostra recensione PS4