Tempo Libero

Razer ha presentato Project Brooklin: la nuova sedia gaming


Progettata per tutti i tipi di gamer e pensata per figurare perfettamente in camera da letto o in sala, la sedia da gaming Project Brooklyn si trasforma da sedile ergonomico in un vero e proprio centro di intrattenimento che offre un’immersione mozzafiato di nuova generazione sia su PC che console.

Project Brooklyn è una sedia all’avanguardia realizzata in fibra di carbonio con illuminazione RGB, che si trasforma facilmente in una gaming station immersiva completa di immagini panoramiche prodotte da un display avvolgente da 60”, feedback tattile avvincente integrato nella seduta, e braccioli 4D che scorrono per formare superfici regolabili dedicate alle periferiche. Le tipologie esistenti di sedie all-in-one che offrono sedute in stile “cockpit” e hardware montato occupano moltissimo spazio e hanno costi astronomici.

Ispirandosi al design della Razer Iskur presentata lo scorso ottobre, Project Brooklyn fa un salto in avanti, collegando la sedia da gioco al display e alle componenti più funzionali come i braccioli, pur mantenendo il comfort dei cuscini in schiuma ad alta densità che supportano la corporatura in modo esclusivo. Lo schienale cucito in pelle è realizzato in un robusto corpo in fibra di carbonio per mantenere una postura perfetta durante le maratone di gioco.

La piattaforma regolabile sulla quale è installata la sedia è completa di passacavi e prende spunto dal monitor Razer Raptor. Montato sullo schienale della sedia e posizionabile con il semplice tocco di un pulsante, il display OLED full surround da 60” offre una visuale stupefacente. Ripiegabile quando non è in uso, ti immerge al centro dell’azione con dettagli nitidi e una fantastica esperienza panoramica.

I braccioli 4D trasformano le superfici pieghevoli garantendo un’ergonomia estremamente flessibile, che consente di passare facilmente dal gioco su PC con mouse e tastiera a quello su console.

Sulla base del successo del prototipo di feedback aptico basato su audio di Razer mostrato al CES 2019, è stata costruita una nuova integrazione nativa di Razer HyperSense attorno alla struttura della sedia, per un’immersione tattile senza precedenti. I moduli ad alta fedeltà attivati in modo indipendente offrono la sensazione delle vibrazioni percepite durante il gioco, come il salto in acqua o l’atterraggio su una piattaforma per un gameplay davvero coinvolgente.

La tecnologia Razer Chroma RGB è integrata lungo le parti esterne dei cuscini della sedia per il massimo della personalizzazione grazie a 16,8 milioni di colori, attivati mentre si gioca con altre periferiche sincronizzate da oltre 150 titoli supportati.

“Project Brooklyn è un concept entusiasmante sviluppato sulla vera essenza di una gaming station completamente immersiva”, afferma Min-Liang Tan, co-fondatore e CEO di Razer. “Il feedback aptico, la visuale e il design funzionale a 360° con un’attenzione particolare all’ergonomia offriranno un’esperienza di gioco unica nel suo genere”.

Razer continuerà a sviluppare questo concept, conducendo test con i migliori atleti e influencer per valutare la fattibilità, il comfort e le prestazioni. Project Brooklyn intende offrire spunti su come migliorare la meccanica e il design per offrire un’esperienza di gioco più coinvolgente e ispirare lo sviluppo della gamma di sedie gaming di Razer nel prossimo futuro.



Argomenti correlati a: Razer ha presentato Project Brooklin: la nuova sedia gaming