Tempo Libero

Onee Chanbara: Origin, la nostra recensione


Per celebrare il 15° anniversario della serie, Tamsoft e D3 Publisher hanno rilasciato Onee Chanbara: Origin su PS4, un porting migliorato dei primi due giochi del franchise, stilisticamente rinfrescato, con un gameplay che rispecchia la precedente fluidità e la rinvigorisce in combattimenti in salsa anime, con tanto di belle protagoniste semi-vestite, contro zombie e creature oscure post-apocalittiche a fiumi.

Così come a fiumi sgorga il sangue – ovviamente ci sono le opzioni per eliminarlo o cambiare il colore con un meno invadente bianco.. – cimentati nei panni della bella protagonista Aya, alla costante ricerca della sorella.

Onee Chanbara Origin è presentato quindi come un remake HD completo con una nuova grafica in stile artistico e una narrazione ottimizzata, al suo interno questo porting PS4 combina i giochi “The Onechanbara” e “The Onechanbara 2”, originariamente rilasciati per PlayStation 2 nel 2004 e 2005. Ora con tutti i rinnovati design dei personaggi principali, ridisegnati dal principale designer della serie “Onechanbara” Katsumi Enami, “Onee Chanbara Origin” racconta una nuova interpretazione della storia delle due sorellastre, Aya e Saki, legate dall’odio reciproco e bloccate in un brutale combattimento fino alla morte, superando infine il loro crudele destino e combattendo l’uno accanto all’altro in un hack’n slash ad alta velocità.

Quindi si parte dalle origini dove il destino di Aya e Saki sta nel distruggersi a vicenda e si approda quindi alle vicende del secondo titolo della serie, “The Onechanbara 2”. Dopo che le sorelle hanno superato il loro crudele destino uccidendosi a vicenda, superano la loro rivalità l’una contro l’altra e si alleano insieme per partire per il loro viaggio alla ricerca del padre, Oboro, dopo aver lasciato un messaggio che nomina “Eva” come la mente dietro la morte della moglie e tutto il caos che ne è seguito tra le due sorelle, incluso il vizio che ha reso Saki folle e deciso a vendicare sua madre.

In un misto di forme (femminili) e combo, sangue e colpi speciali, contro orde di nemici da smembrare con tanto di spettacolari schizzi di fluido, sebbene fuoriesca da non-morti, ancora bello vivido: anche se la storia prende piede da un background tipico da dramma familiare, con Aya alla ricerca della sorella smarrita e coinvolta nella morte della madre, non è certo la narrazione (e la breve modalità campagna) il motivo principale su cui Onee Chanbara Origin si concentra, e non è neanche il motivo per il quale un player dovrebbe optare per questo titolo.

Tutto l’opposto, la frenetica e sanguinaria azione che muove le gesta delle sexi zombie-slayer, con un gameplay anche esso esaltante e dal ritmo incessante, le forme delle ragazze e il design in stile anime parecchio orientato a uno spinto fan service, sono chiaramente le specificità del remake di Tamsoft.

E gli obiettivi, ossia di appagare il giocatore con il gameplay action ammazza-zombi, con stilose ragazze avvenenti dalle combo appariscenti, immersi in un design anime di ottimo livello, sono sicuramente raggiunti.

Ci troviamo a giocare Onee Chanbara Origin accompagnati da un design anime ricco, colorato e fascinoso, e anche dal ritmo action coinvolgente e immersi nelle musiche adrenaliniche, picchiando sui tasti del controller senza sosta, in un misto di combo, schivate, colpi speciali, trasformazioni, potenziamenti, con un senso di appagamento tale da poter essere definito puro divertimento. Non solo i vecchi fan della serie, ma tutti i fan di action ammazza-zombie, di anime e protagoniste femminili dalle abilità spadaccine dovrebbero annoverare nella loro collezione PS4 un titolo come Onee Chanbara Origin.

ONEE CHAMBARA ORIGIN - REVIEW PS4

Final Thoughts

ONEE CHAMBARA ORIGIN, il remake PS4 del sexi hack-and-slash a tema zombie presenta un design anime ricco, colorato e fascinoso, dal ritmo action coinvolgente e immerso in musiche adrenaliniche, in un misto di combo, schivate, colpi speciali, trasformazioni, potenziamenti: un senso di appagamento tale da poter essere definito puro divertimento. Consigliato ai fan della serie che vogliono rinfrescarsi la memoria in HD e agli amanti degli slash adrenalinici con tanti nemici da smembrare.

Overall Score 82% VALUTAZIONE
Readers Rating
1 votes
82


Argomenti correlati a: Onee Chanbara: Origin, la nostra recensione