Tempo Libero

Neptunia Virtual Stars, la nostra recensione PS4/PC


Neptunia Virtual Stars, ossia la versione action shooter del gioco ambientato nel metaverso delle goddesses della serie Neptunia: Neptune, Blanc, Noir e Vert fanno infatti il loro ritorno e festeggiano il decimo anniversario.

Neptunia Virtual Stars di Compile Heart e Idea Factory è appunto un action shooter con ovviamente tanti dialoghi inframezzati da una leggera componente ruolistica, quindi un piccolo temporaneo allontanamento dal genere predominante della serie, il JRPG a turni ormai assodato. Questa volta, NepNep e compagnia bella vengono evocate da una dea virtuale Faira, al fine di essere aiutata a salvare il pianeta Emote (EMO) nella dimensione Virtualand dalla devastante azione degli Antis.

In pratica, e qui una bella novità anche in tema di gameplay, alcune Vtubers sono state rapite e trasformate in V-Cubes, dopo un po’ di incertezza iniziale, con la consueta ironia che trapela tra le idols, stavolta unite anche a nuove amiche, le V-Idols come Me and You, le dee si cimenteranno nel recupero dei Vtubers. Il nemico si cela dietro una misteriosa figura femminile che ci scaglierà continuamente contro i più efferati nemici.

Siamo alla presenza di una storia che quindi rispecchia ciò che la serie ci ha insegnato, con la consueta ironia e con l’abbondanza di dialoghi leggeri, con il tema dell’amicizia e con alcuni colpi di scena sempre pronti a darci uno scossone, con la consueta sicurezza dell’impossibilità di non legarsi a questo o a quel personaggio.

Il gameplay si svolge in dungeon e mappe in versione action in terza persona, con aree che pullulano di nemici e contro i quali potremo scagliare colpi di fucile o di pistola o di mitragliate laser, oppure caricare colpi speciali a effetto, con la possibilità costante di optare per una delle quattro goddesses, ciascuna con i tratti peculiari che la contraddistinguono. Insieme, giocheremo anche nei panni della V-Idols, che, al contrario di Nep & Co. battaglieranno a suon di colpi di spada o d’arco. Le nostre ragazze potranno migliorare le proprie caratteristiche e la propria potenza di fuoco, sfruttando i componenti rilasciati dai Vtubers liberati sottoforma di V-Cubes.

Nel complesso, il gameplay action rispecchia le dinamiche tipiche del genere, dove, ad esempio, per le dee la schivata diventa quasi una pattinata che consente anche di sparare evitando i pesanti colpi dei nemici, mentre nei panni delle V-Idols la schivata ritorna quella più tipica degli action (in questo caso perà la schivata con tempismo sbloccherà uno special moment per le V-Idols con ad esempio MP Illimitati e di conseguenza colpi speciali illimitati per un arco di tempo). Sempre in tema di sistema di combattimento e di gameplay, sarà possibile inoltre sbloccare uno speciale attacco Emotional Overdrive, riempendo la barra delle emote, con le V-Idols che si esibiranno in performance spettacolari tutte da gustare. Oltre a dare la possibilità di vincere abbastanza gradevolmente contro nemici ostici.

Il design dei personaggi e dei modelli è tipico della serie, con le ambientazioni però parecchio diversificate, mappe esplorabili che si fanno notare e danno un tocco piacevole alle fasi sia di gameplay che di esplorazione. L’incontro tra le Goddesses e personaggi reali come le Vtubers viene enfatizzato anche da inframezzi di messaggi e piccole cut-scene video a mo’ di presentazioni che rendono l’atmosfera, se possibile, ancora più giocosa e divertente. Non manca, infine, la consueta dedizione di Compile Heart e Idea Factory per il fan service, ma qui non ci sarebbero comunque stati dubbi di sorta.

Neptunia Virtual Stars accoglie un numero di giocatori maggiore con l’uscita anche su PC via Steam in maniera quasi contemporanea alla release su console, al contrario delle altre volte in cui i fan di NepNep e compagnia bella si erano dovuti accontentare per parecchio tempo solo della versione console, prima di potere apprezzare i vari titoli anche su PC con porting successivo. In questo caso, invece, Idea Factory e Compile Heart hanno predisposto lo sviluppo in contemporanea, e le non troppe pretese di hardware del gioco e i requisiti non restrittivi garantiscono un pubblico ben più ampio sin da subito. L’unica vera differenza tra le versioni (PS4 e PC testate) è la presenza dell’ulteriore localizzazione cinese tradizionale nella versione Steam, assente nella versione PS4.

Nel complesso Neptunia Virtual Stars è un nuovo punto di vista sulle gesta di Neptune e compagnia bella in salsa shooter in terza persona, con gameplay divertente e sfidante specie in alcuni scontri con i boss, un ottimo connubio tra universo dei social media e dei Vtuber, come in una sorta di incontro gradevole nel design e nella storia tra il reale e il virtuale. I fan del franchise non potranno non giocarci e divertirsi nei panni della loro dea preferita o di una caratteristica idol.

Neptunia Virtual Stars - Review PS4

Final Thoughts

Neptunia Virtual Stars è un nuovo punto di vista sulle gesta di Neptune e compagnia bella in salsa shooter in terza persona, con gameplay divertente e sfidante specie in alcuni scontri con i boss, un ottimo connubio tra universo dei social media e dei Vtuber, come in una sorta di incontro gradevole nel design e nella storia tra il reale e il virtuale. I fan del franchise non potranno non giocarci e divertirsi nei panni della loro dea preferita o di una caratteristica idol.

Overall Score 80% VALUTAZIONE
Readers Rating
1 votes
82


Argomenti correlati a: Neptunia Virtual Stars, la nostra recensione PS4/PC