Tempo Libero

L’orrore della Circumvesuviana tra degrado e sciopero



Il degrado della Circumvesuviana è al limite, la principale rete di trasporti che collega Napoli al suo hinterland tra importanti siti turistici come la zona della costiera amalfitana e Ottaviano e la zona vesuviana ha subito disagi per la mancanza di fondi per pagare i dipendenti pubblici. Per i turisti nella giornata di ieri è stata un caos, per chi voleva raggiungere i siti archeologici ha dovuto fare affidamento ai pullman e anche i numerosi turisti si sono persi tra i mille scioperi e malfunzionamenti della Circumvesuviana.

L’Ente autonomo ha rimandato infatti di una settimana il pagamento degli stipendi, con ben oltre 500 milioni di debiti e una cassa a zero. Questo ha provocato anche un blocco dei dipendenti che aspettano gli stipendi . Nell’ultimo weekend è stato drammatico per i viaggiatori utilizzare la circumvesuviana, oltre 20mila persone tra disagi e corse a singhiozzo. Le condizioni in cui versa questa linea sono al limite, bisogna prendere atto che gli organi importanti devono al più presto intervenire per sistemare questa situazione .



Argomenti correlati a: L’orrore della Circumvesuviana tra degrado e sciopero


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *