Tempo Libero

L’Esport Summit 2021 torna a novembre allo Stadio Olimpico di Roma. Annunciati gli Esports Summit Awards


Il 17 e 18 novembre, nella splendida cornice dello Stadio Olimpico di Roma, torna l’Esports Summit, il primo evento italiano dedicato all’industria Esport, organizzato da Mkers e Social Media Soccer. L’obiettivo fondamentale della nuova edizione della manifestazione è di raccontare, grazie alla presenza di istituzioni, organiser, publisher e team, l’industry e il mercato Esport, tentando di divulgare tutti quegli elementi imprescindibili per operare con successo sul panorama competitivo mondiale. Non a caso i temi portanti dell’edizione 2021 copriranno a 360° tutto l’ecosistema Esport, con la profonda ambizione di offrire un quadro chiaro del settore e di tutte le sue sfaccettature. Si partirà dalle basi, con panel dedicati all’organizzazione, in tutta la sua complessità, di un team, fornendo, al contempo, una visione chiara sui metodi più efficaci di investimento nell’Esport e su come organizzare un evento di grande impatto. Ci sarà spazio per temi di importanza sociale come l’educazione, l’inclusione e la sostenibilità, decisivi per comprendere lo spettro valoriale abbracciato dal mercato competitivo. Ma non solo: si guarderà con fermezza all’importanza dei valori numerici, del rispetto dei Kpi, e al rapporto sempre più consistente tra Esport e il mondo delle Criptovalute. L’edizione 2021 dell’Esports Summit si terrà in versione ibrida, permettendo la fruizione dei contenuti sia fisicamente che comodamente in live streaming.

In occasione dell’Esports Summit 2021, inoltre, Mkers Social Media Soccer presenteranno gli “Esports Summit Awards”: un premio istituito con l’obiettivo di celebrare i migliori team europei e ideato per infondere credibilità al settore Esport italiano, sia tra gli appassionati che tra le aziende non ancora coinvolte. La premiazione degli “Easter eGG” si terrà presso l’esclusiva cornice della Gaming House realizzata in collaborazione con Mercedes-Benz Italia, nel cuore di Roma il 17 novembre sera. L’evento sarà presentato da Emilio Cozzi, tra i migliori divulgatori italiani di cultura videoludica e Esport, e trasmesso in diretta streaming sul canale Twitch di Everyeye.it per tutti coloro che non potranno accedere alla Venue.

Le categorie di premi riconosciuti dai “Easter eGG” saranno:

  • Best European Esport Team, la quale premierà i migliori risultati competitivi ottenuti nell’ultima stagione, l’efficacia e la reach della propria comunicazione, le attivazioni svolte durante l’ultimo anno, la crescita in termini numerici e l’impatto sul mercato di riferimento;
  • Best European FPS Player, Best European Moba Player, Best European Sport Player, che celebrerà i risultati competitivi ottenuti nel corso dell’anno, la comunicazione proposta sui propri canali, la crescita e la percezione della propria fanbase;
  • Best Competitive Event, pensata per esaltare il miglior evento in termini di partecipazione rispetto al target di riferimento, di qualità ed organizzazione e caratura dei partner coinvolti;
  • Best Activation: costruita per valutare l’impatto di un’attivazione sul mercato Esport, considerando il numero di prodotti offerti e il livello di percezione del target di riferimento.

Le singole categorie verranno giudicate da una giuria internazionale qualificata ed esperta composta da:

  • Manuel Musilli Direttore creativo di Saatchi & Saatchi: già giudice al Festival di Cannes e membro dell’ADCI, prima organizzazione globale a celebrare e premiare i leader della comunicazione creativa, egli porterà la sua esperienza per valutare l’immagine percepita dal mercato, la comunicazione proposta e l’impatto dello stile sul mercato di riferimento.”
  • Sam Cooke di Esports Insider: pioniere della comunicazione Esportiva internazionale, da poco promotore dell’ESI London 2021, una delle massime vetrine dell’industria competitiva, offrirà la sua visione prospettica ed analitica dello scenario Esport e delle esperienze vissute nel periodo oggetto in esame. Co-fondatore di Esports Insider, il media focalizzato sugli Esports, ma anche agenzia specializzata in eventi B2B.
  • Carlo Barone di Riot Games: grazie alla sua inestimabile esperienza e lungimiranza e al proprio contributo prima in Activision e poi all’interno di uno dei publisher leader del mercato come Riot Games, valuterà i candidati rispetto all’orientamento e alle dinamiche di gioco.
  • Diego Hicham Aazzi di Mkers: Esport manager più decorato d’Italia, in grado non solo di portare Mkers al successo nel Mondiale di FIFA ma soprattutto di scalare le vette mondiali di Rainbow Six Siege, inserito da Forbes come il 1° tra gli under 30 del settore gaming in Italia; porterà la sua esperienza nella gestione del team e nell’analisi dei player.
  • Sanne Faxøe di DreamHack Sports Games: gigante mondiale delle competizioni digitali che negli anni si è imposto sul mercato con l’obiettivo di unire fan e community da tutto il mondo. Grazie al lavoro in DreamHack Sports Games, Sanne offrirà la sua visione qualificata sugli eventi e la sua consolidata esperienza.

Mkers, in quanto organizzatore dell’evento e nel rispetto dell’ecosistema Esportivo italiano ed europeo, non si candiderà agli awards.

Gianfilippo ValentiniSocial Media Soccer: “Esport Summit nasce dalla consapevolezza che il mondo eSport deve promuovere eventi di questo tipo, con Mkers da anni stiamo condividendo un progetto serio per valorizzare un settore in forte evoluzione”

Paolo Cisaria, Mkers: “E’ un piacere collaborare con Social Media Soccer, per noi l’Esport Summit è un progetto inclusivo, ma soprattutto l’opportunità per un confronto costruttivo e concreto tra addetti ai lavori, soggetti che da anni investono in innovazione in uno scenario italiano purtroppo ancora troppo auto referenziale”.



Argomenti correlati a: L’Esport Summit 2021 torna a novembre allo Stadio Olimpico di Roma. Annunciati gli Esports Summit Awards