Tempo Libero

La nostra classifica videogame 2019


Come ogni anno vediamo quello che i mesi precedenti ci hanno donato nel mondo videoludico, ripercorrendo storie, sviluppi e classifiche, tutte le vicissitudini relative ai videogame che abbiamo preso in considerazione per le nostre recensioni. Ricordiamo sempre che non tutti i titoli del 2019 sono stati presi in considerazione, vuoi per impossibilità di recensirli per la mole di titoli che hanno visto la luce durante l’anno solare, vuoi perché alcuni titoli non ci sono stati forniti in tempo o non ci sono stati forniti completamente dai publisher o editori. Il 2019 ha lasciato a noi gamer e amanti del mondo videoludico a 360 gradi alcune chicche, da alcune new entry a ritorni di franchise che ci hanno tenuto col fiato sospeso per parecchi anni, alcune conferme, altre delusioni, aspettative talvolta disattese, talvolta superate, talvolta confermate dai fatti.

L’anno 2019 del mondo dei gamers era partito niente male, con due titoli rimasterizzati e ripresi da due colonne dell’universo gaming nipponico come Bandai Namco e Capcom, che hanno puntato molto sul rifare il trucco a titoli con un seguito di fan sicuro, certezze confermate anche dai risultati estetici e di gameplay che hanno portato a gennaio Tales of Vesperia Definitive Edition [87/100] e Onimusha Warlords [80/100] a brillare sin da subito. Sempre nell’universo nipponico, stavolta ben più orientato al fanservice e a gusti particolari, il restyling di Senran Kagura Burst Re:Newal [80/100] di Marvelous Europe.

Attesissimo, splendente, che ha però solo sfiorato la perfezione, con alcune dinamiche che non hanno convinto al punto da far stropicciare gli occhi: il mese di febbraio 2019 è stato anche il mese di Kingdom Hearts III. Un franchise, un culto, di Square Enix e Disney-Pixar, che ha portato le vicende di Sora e compagni, nella loro continua lotta contro l’oscurità e il mistero dei XIII, a compimento [92/100]. Dicevamo di saghe che si riconfermano, dopo aver parlato di rimasterizzazioni di lusso, e Kingdom Hearts III non ha certo deluso. Due nuovi capitoli sempre a febbraio, per restare in tema di franchise che continuano il loro percorso senza deludere i fan: per gli amanti dei classici giochi da tavolo a tema Warhammer nel caos de “The End Times”, con Warhammer Quest 2 [78/100]; Mentre i fan dei cacciatori di mostri post-apocalittici in salsa anime hanno potuto mettere le mani su un ottimo GOD EATER 3 su PC e Console [80/100].

Marzo 2019 è stato un mese ricco, ricchissimo di soddisfazioni per videogame che hanno talvolta sorpreso, altre volte hanno accontentato giusto i fan: sorprendente ad esempio il JRPG di Idea Factory Death End re;Quest [80/100], spettacolare epilogo della serie METRO, con un METRO EXODUS che ha sicuramente soddisfatto i palati fini dei supporters [92/100], molto apprezzato il nuovo capitolo di FATE/EXTELLA Link [85/100], l’avventura dal gusto nostalgico per i vecchi cabinati e le sale giochi di un tempo Arcade Spirit [74/100], così come apprezzabile il nuovo meccanismo JRPG di The Caligula Effect: Overdose [72/100]. Quando invece si dice: “poteva fare di più, non si impegna abbastanza!”, sembra ci si riferisca a One Piece: World Seeker [70/100], che sarà piaciuto abbastanza ai fan, ma a quelli veramente accaniti.

L’apice, passando per l’ottima remastered per PS4 di The Legend of Heroes: Trails of cold steel [90/100] con Nihon Falcom che conferma quanto di buono si prospettava, lo si raggiunge con un altro franchise iper-stiloso in salsa nippon: Devil May Cry 5. Action dark fashion, veloce, dinamico, appagante, sfidante, con un motore grafico che eccelle (RE Engine di Capcom utilizzato anche per Resident Evil 2 che non abbiamo recensito), il vincitore della nostra classifica, poi vedremo con chi a pari merito, con un ottimo 93 su 100.

Primavera ed Estate 2019 hanno visto spiccare il volo a titoli molto attesi, alcune conferme che hanno di certo fatto felici fan delle serie, alcune novità da non trascurare, alcune certo trascurabili o che non hanno spinto al massimo delle loro potenzialità: carino e ben sviluppato, ad esempio, l’RTS old-style a tema dinosauri Warparty [75/100], meno appariscente e con poca verve invece il nordico Generation Zero [65/100]. Decisamente più corposo del precedente, anche in relazione al budget, ma forse ancora acerbo per i nostri canoni europei è stato Sword And Fairy 6 [69/100], divertente lo sci-fi strategico Bow to Blood: Last Captain Standing [75/100], così come una chicca per i fan è stato Steel Division II [77/100]. Orientati più che altro ai fan, invece, il picchiaduro anime Kill La Kill – IF [75/100] e Metal Wolf Chaos XD [75/100], decisamente di più ampio respiro la Final Battle che ha completato Attack on Titan 2 [90/100] e la conferma dell’ottimo lavoro di porting PS4 di Nihon Falcom con Trails of Cold Steel II [92/100].

Il rientro dalle vacanze estive ha portato decisamente consiglio: nell’universo otaku abbiamo potuto apprezzare giochi come Labyrinth life [71/100], la versione action di Utawarerumono: Zan [75/100], l’action RPG dark drammatico Crystar di Spike Chunsoft [80/100], ma abbiamo soprattutto potuto apprezzare con stupore lo shooter action con tocchi di survival in un mondo oscuro e post apocalittico in Remnant: From the Ashes di Gunfire Games e Perfect World [90/100]. E così siamo giunti in autunno, con le piogge e i primi temporali, con tanto tempo da passare in compagnia delle nostre console e PC da gaming. E con tanto, tanto Giappone: abbiamo apprezzato la remastered di The Alliance Alive HD [80/100], il divertente Cat Quest II [80/100], l’aggraziato Destiny Connect: Tick-Tock Travelers [75/100], l’immancabile AeternoBlade II [70/100], ma abbiamo soprattutto potere godere delle avventure JRPG con la remastered per PS4 di Ni No Kuni: La minaccia della strega cinerea [93/100] e con il terzo capitolo nuovo di zecca del franchise di Nihon Falcom, Trail of Cold Steel III [93/100]. Entrambi i titoli ci hanno fatto stropicciare gli occhi, per grafica, profondità di contenuti, profondità di personalizzazione e di approccio al gameplay. Insomma due titoli, uno edito da Nis America e l’altro da Bandai Namco, sicuramente da premiare. Un’occhio di riguardo va dato sicuramente anche a titoli che in quel periodo non abbiamo recensito, ma che abbiamo giocato e che ci hanno fatto considerare il periodo autunnale come il più prolifico dell’anno videoludico: stiamo parlando della chicca del GDR, The Outer Worlds di Obsidian, e di GEARS 5 esclusivo Microsoft, entrambi da premiare con un 90 su 100, per ispirazione e resa finale.

Anche l’inverno non ha deluso le aspettative dei videogiocatori, anzi: gli amanti degli shooter ultra dinamici hanno potuto apprezzare Earth Defense Force: Iron Rain [75/100], i nostalgici hanno potuto fare un salto nel passato con Lornsword Winter Chronicle [77/100] e con Gunlord X [83/100], gli amanti di MMORPG hanno avuto il loro bel daffare con Citadel: Forged with Fire [74/100] e con l’attesissimo Kingom Under Fire 2 [85/100]. Tra i titoli rispolverati dopo lunghe attese, l’inverno ha portato le nevi norrene nelle nostre case con il mitologico Rune II [70/100] e, soprattutto, con il nuovo capitolo di una serie che i fan hanno potuto riapprezzare in versione rimasterizzata nei primi due capitoli per console di ultima generazione: Shenmue 3 [90/100]. I nostri legami con il mondo anime e Japan non hanno avuto momenti di pausa, si è infatti concluso l’anno 2019, dopo aver riapprezzato la versione completa di DISGAEA 4 Complete+ [85/100] e dopo aver gustato l’action di Taipei, Dusk Diver [78/100], con il crossover BlazBlue Cross Tag Battle in versione 2.0 con più combattenti e nuovi scenari [87/100].

Il 2019 ci ha pertanto consegnato alcuni capolavori, alcuni titoli attesissimi, alcuni rispolverati dopo anni di naftalina e alcune sorprese meritevoli di nota. Si conclude un anno ricco di avventure, gioie e dolori videoludici, con una classifica top 20 ben definita:

Primo posto Ex-Equo: 93/100

Devil May Cry 5 – Capcom
Ni no Kuni: La minaccia della strega cinerea – Bandai Namco
The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel III – Nihon Falcom / NIS America

Quarto posto Ex-Equo: 92/100

Kingdom Hearts III – Square Enix
Metro Exodus – Deep Silver
The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel II – Nihon Falcom / Marvelous Europe

Settimo posto Ex-Equo: 90/100

The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel – Nihon Falcom / Marvelous Europe
Remnant: From the Ashes – Gunfire Games / Perfect World
SHENMUE III – YSnet / Deep Silver
Attack on Titan 2: Final Battle – Koei Tecmo / Omega Force

Undicesimo posto Ex-Equo: 87/100

Tales of Vesperia: Definitive Edition – Bandai Namco
BlazBlue Cross Tag Battle 2.0 – Arc System Works / PQube

Tredicesimo posto Ex-Equo: 85/100

Kingdom Under Fire II – Blueside / Gameforge
Disgaea 4 Complete+ – NIS America
Fate/Extella Link – Marvelous

Sedicesimo posto: 83/100

Gunlord X – Eastasiasoft

Diciassettesimo posto Ex-Equo: 80/100

Death End re;Quest – Idea Factory
GOD EATER 3 – Bandai Namco
Onimusha Warlords – Capcom
Senran Kagura Burst Re:Newal – Marvelous
Crystar – Spike Chunsoft
The Alliance Alive HD R – NIS America
Cat Quest II – The Gentlebros / PQube



Argomenti correlati a: La nostra classifica videogame 2019