Tempo Libero

Kaze and the Wild Masks arriva su Google Stadia come parte della prima serie di titoli di Google Stadia Makers


Kaze and the Wild Masks, il platform in stile anni ’90, arriva su Google Stadia come parte della prima serie di titoli di Google Stadia Makers. Il gioco, in uscita anche su Nintendo Switch, PlayStation®4, Xbox One e Steam, è stato sviluppato da PixelHive e arriverà su Google Stadia grazie allo studio interno dell’editore SOEDESCO: SOEDESCO Studios. Ad accompagnare la notizia, è uscito oggi un nuovo trailer che mostra elementi classici dei platform rivisitati in chiave moderna.  

PixelHive è entusiasta all’idea di offrire ai giocatori un’esperienza nostalgica di gioco platform accessibile ovunque e su diversi dispositivi. André Schaan, CEO di PixelHive, è molto grato per questa opportunità. “Ho piena fiducia che SOEDESCO Studios renderà questo progetto un successo. È grandioso vederli lavorare in collaborazione con Google e Unity per cimentarsi con questo nuovo platform! SOEDESCO Studios ha già fatto importanti passi avanti finora, e condivide il nostro stesso entusiasmo per Kaze and the Wild Masks.”

Kaze and the Wild Masks prende ispirazione visiva dalla colorata era a 16-bit e la personalizza con una grafica pixel-art moderna, disegnata a mano. Il gioco offre meccaniche semplici e intuitive, sfide impegnative, boss iconici e una giocabilità platform fluida e veloce. Con una grande attenzione per i dettagli, PixelHive riesce a catturare l’attenzione dei giocatori grazie a piccoli tocchi, come le ricche sequenze filmate, le pergamene disegnate a mano che guidano i giocatori attraverso la storia e le canzoni originali ispirate agli orecchiabili temi musicali dell’era a 16-bit.  



Argomenti correlati a: Kaze and the Wild Masks arriva su Google Stadia come parte della prima serie di titoli di Google Stadia Makers