Tempo Libero

Crisis Wing, la nostra recensione Nintendo Switch


Lo sparatutto in stile arcade a scorrimento verticale Crisis Wing, uscito su console Nintendo Switch, PlayStation 4, PlayStation 5 e Xbox One, originariamente sviluppato dallo studio indipendente Pieslice Productions e portato su console da Estasiasoft Limited.

Inferno di proiettili, in stile 16-bit dei bei tempi, questa è l’idea, con ambienti, nemici, e colpi coloratissimi e sound coinvolgente, il tutto per rendere psichedelico e a tratti snervante, proprio come i classici del genere ci hanno insegnato, un gioco che ha nel divertimento e nelle capacità di evitare i colpi avversari, al fine di superare i livelli e i propri punteggi, l’obiettivo ultimo. Crisis Wing è tutto questo, con tutti i suoi limiti e tutti i suoi pregi.

In breve, perché questo è, Crisis Wing vi mette a dura prova, ma risulta appagante e divertente, anche preso a piccole dosi: continui sciami di nemici e boss ardui da far esplodere per surclassare i livelli e scalare le classifiche, riempiono lo schermo, in un incontro scontro di colori da cui è difficile emergere. Sembra piuttosto scoraggiante, visto il continuo respawn, ma si affaccia anche verso i nuovi proseliti, quelli che potrebbero stancarsi facilmente alle prime difficoltà (ci siamo capiti!) con modalità pratica che permette di rigiocare i livelli anche con vite infinite.

Ma se la grafica mantiene una certa passione per la tradizione, ovviamente adattandosi a versioni moderne di schermi, video e anche nel comparto sonoro, il gameplay, sebbene appaia semplice e scontato, consente di diversificare l’esperienza: certo, l’idea è quella, di schivare il fuoco nemico mentre si scatena una bomba, e va detto che il tutto è gestito in maniera sicuramente abile, ma a questo si aggiunge la possibilità di scambiare e potenziare 3 armi secondarie distinte quando raccogli un oggetto (fa capo a 3 colori). La scelta del potenza di fuoco extra, sia essa esplosiva, in verticale o in diagonale, è sempre e comunque apprezzata. I punteggi, che poi sono quello che configura le nostre abilità (classico!), sono aumentati in base a determinati moltiplicatori che accumuliamo in base a vari elementi e obiettivi in-game.

Al gameplay piuttosto semplice ma vario nella sua frenesia di proiettili, si affacciano inoltre giochi bonus come lo Score Attack e il Boss Rush, che permettono di estendere l’esperienza con livelli e boss unici. Ma qui siamo già rivolti a un pubblico che ha già maturato un prepotente callo su pollici e indici, e da un po’ di tempo. Ah, da non sottovalutare che si può giocare anche in multiplayer con un amico.

Crisis Wing è uno shooter arcade a scorrimento verticale che rievoca nei colori e nelle modalità di gioco, nonché nel sistema di punteggi, l’età dell’oro del genere a 16-bit. Divertimento assicurato, in una grafica e suoni d’altri tempi rinfrescati a dovere. Sfidante e snervante al punto giusto.

CRISIS WING - REVIEW NINTENDO SWITCH

Final Thoughts

Crisis Wing è uno shooter arcade a scorrimento verticale che rievoca nei colori e nelle modalità di gioco, nonché nel sistema di punteggi, l'età dell'oro del genere a 16-bit. Divertimento assicurato, in una grafica e suoni d'altri tempi rinfrescati a dovere. Sfidante e snervante al punto giusto.

Overall Score 78% VALUTAZIONE
Readers Rating
2 votes
76


Argomenti correlati a: Crisis Wing, la nostra recensione Nintendo Switch