Tempo Libero

Attack on Titan 2: Final Battle, la recensione PS4


Attack on Titan 2: Final Battle porta l’esperienza di AOT2 a un nuovo livello, aggiungendo modalità di gioco e funzionalità, ma anche capitoli e narrazione, portandoci verso la conclusione della storia dell’anime, Attack on Titan 3.

Final Battle, appunto, è un pacchetto di aggiornamento corposo per Attack on Titan 2 (noi abbiamo provato la versione PS4), disponibile anche come gioco completo più aggiornamento. Il nuovo capitolo della serie di Koei Tecmo e Omega Force, non aggiunge solo la storia derivata dalla terza stagione dell’anime, ma offre anche nuove modalità di gioco, nuovi personaggi e nuove attrezzature utilissime nella lotta ai giganti.

THUNDER SPEAR

Tra le novità, appunto, la storia: Se nel capitolo precedente (o gioco base) si doveva creare il personaggio e vivere in prima persona le vicende degli eroi districate nei due capitolo dell’anime, in questo Final Battle prenderemo parte alla narrazione della terza stagione dell’anime direttamente nei panni di uno dei personaggi, di volta in volta, nella modalità a episodio personaggio. Non ci addentriamo qui nella storia di Final Battle, onde evitare spoiler sia di gioco che legati (strettamente) al terzo capitolo della serie anime, puntiamo soprattutto sul gameplay e sulle novità rispetto al passato.

GATLING GUN

I colpi e gli attacchi contro i giganti rimangono pressoché invariati, ma con un importante supporto dato dal Control Assist: rende più preciso e veloce il colpo e molto più fluido il movimenti in tridimensionale.

ANTI-PERSONNEL ODM

Novità che intrigano sono sicuramente legate alle armi, con ODM anti-personnel (armi da fuoco introdotte con il personaggio Kenny e gli esploratori) e il Thunder Spears. Olter alle armi da fuoco sono stati personalizzati e resi customizzabili anche i proiettili, paralizzanti, a esplosione, infiammabili.

Oltre alla storia implementata con le vicende di AOT3 nella modalità episodio personaggio, in cui impersoni personaggi diversi di volta in volta, in base all’episodio che si sta affrontando, una aggiunta non da poco, in termini di divertimento e gameplay, è quella di conquista (riconquista) Territorio, in cui scegli il personaggio che preferisci (sbloccabili man mano), lo armi di tutto punto e lo porti a diventare un comandante di reggimento. Man mano arruolerai i compagni intessendo con loro relazioni via via sempre più solide, trandone vantaggi nelle incursioni. Si esce in pattuglia, si cresce, si riconquista il territorio perduto a danno dei giganti, scacciandoli sempre più verso le mura e oltre, e si creano squadre di ricognizione imbattibili e affiatate.

I personaggi, come detto, saranno protagonisti indiscussi, e, per l’occasione, sono stati aggiunti anche alcuni protagonisti della terza stagione come Zeke, Nifa, Kenny, Caven e Floch, tutti da sbloccare e giocabili in varie modalità.

Final Battle è un aggiornamento corposo che amplia il raggio d’azione di Attack on Titan 2 e completa la storia dell’anime: davvero eccitante la possibilità di variare il proprio armamento, di poter utilizzare moltissimi personaggi dell’anime, ben caratterizzati, e soprattutto, azzeccata la modalità di riconquista del territorio.

AOT2: FINAL BATTLE - REVIEW PS4

SVILUPPATORI 90%
STORIA 90%
GRAFICA 90%
GIOCABILITA' 90%
DURATA 90%
PERSONAGGI 90%
Final Thoughts

Final Battle è un aggiornamento corposo che amplia il raggio d'azione di Attack on Titan 2 e completa la storia dell'anime: davvero eccitante la possibilità di variare il proprio armamento, di poter utilizzare moltissimi personaggi dell'anime, ben caratterizzati, e soprattutto, azzeccata la modalità di riconquista del territorio.

Overall Score 90% VALUTAZIONE
Readers Rating
1 votes
87


Argomenti correlati a: Attack on Titan 2: Final Battle, la recensione PS4