Tempo Libero

Dark Devotion, la nostra recensione PC


Dark Devotion, un gioco di Hibernian Workshop che fonde tanti generi, un gioco dal gusto retrò e classico che unisce l’azione con elementi RPG, mettendo in mostra le caratteristiche principali di un roguelike e, con atmosfera oscura, ostica e complessa di un soulslike.

Hibernian-Workshop-Dotemu-Dark-Devotion-Screenshot-1

Demon’s Souls è stato pubblicato dieci anni fa e la sua influenza continua a farsi sentire ancora oggi, con titoli come The Surge , Ashen, Lords of the Fallen e Nioh che si pongono comodamente sotto la grande ombra proiettata dalla rinascita di From Software. Alla lista di questi e altri titoli possiamo da oggi includere anche Dark Devotion: stessa atmosfera inquietante il gioco di Hibernian Workshop rispecchia fedelmente il gameplay e l’atmosfera di From Software, in ambiente retro e con tanto di azione sidescrolling. Ovviamente, come da manifesto, si muore un sacco di volte e continuamente. All’atmosfera e al gameplay tipico di un soulslike aggiunge pertanto la rotazione e l’arbitrarietà di elementi roguelike.

Hibernian-Workshop-Dotemu-Dark-Devotion-Screenshot-3

Dunque, Dark Devotion procede mediante una progressione non lineare, attraverso una serie di aree e zone ricche di trappole, nemici spietati e creature mortali. Nell’esplorazione si deve tener conto dei percorsi, visto che non ci si può recare indietro o saltare sulle piattaforme per variare gli stessi tracciati. Possiamo tenere traccia dei progressi mediante una mappa di gioco non troppo chiara, il che si aggiunge al mistero generale e al disagio del tempio stesso: ciò che si riconosce sono solo obiettivi della quest attiva, i portali per il teletrasporto e le stanze con i boss.

Oggetti e armi casuali, meccaniche imprevedibili, elementi roguelike non prevedibili, complicano sicuramente le cose e le conseguenze di gameplay: inoltre, spesso cadremo vittime di trappole e malus dettati da maledizioni o veleni e gas. Al contempo potremo contare su benedizioni e bonus che il gioco ci può concedere sempre rispettando la sua natura arbitraria. Siamo in completa balia del gioco.

dark2

Si muore, come detto, continuamente, possiamo solo cercare di resistere, memorizzare mosse e azioni dei nemici, per cercare di avvantaggiarci un po’ in un secondo momento. O resistere con kit e armature via via migliori. Con la morte veniamo catapultati nel Tempio di Filthblood: qui puoi accettare missioni, parlare con altre anime perdute, recarti all’ultimo teletrasporto attivato, prendere gli attrezzi dal fabbro, sbloccare le abilità. Armi, armature e bonus vengono infatti smarriti ad ogni respawn, quindi poter ottenere equipaggiamento migliore (tra cui quelli ottenuti sconfiggendo i boss) dal fabbro sarà sicuramente un buon compromesso per affrontare un’esperienza comunque sempre complessa.

dark3

Il gameplay si fonda sempre sul principio della difficoltà, del movimento farraginoso e talvolta della meccanicità, specie quando si affrontano con spadoni nemici che sono più agili: l’idea è sempre quella di memorizzare e rispettare i momenti di attacco e schivata/difesa. Ciò che piace parecchio e che salta all’occhio sin da subito è l’aspetto grafico e di design di Dark Devotion: ambienti ben si accostano al tono oscuro dell’avventura, accompagnano bene il gioco, anche se bidimensionale e in pixel-art. Gli sprite dei personaggi, sebbene semplificati, hanno una ricca espressività, con movimenti minimi che danno sempre l’idea della mossa successiva.

Hibernian-Workshop-Dotemu-Dark-Devotion-Screenshot-4

Dark Devotion è un gioco di ruolo e d’azione roguelike e soulslike che mette a dura prova pazienza e resistenza, come ogni buon titolo del genere, il gameplay sufficente e l’art design caratteristico ben si sposano con il fantastico senso di appagamento finale e dopo aver sconfitto anche un unico boss. I fan dei soulslike non possono perderlo. Chi ha poca pazienza per carattere, dovrebbe evitarlo, per non incorrere nel rischio di distruggere mouse e tastiere o gamepad del caso.

DARK DEVOTION - REVIEW PC

SVILUPPATORI 78%
STORIA 75%
GRAFICA 80%
GIOCABILITA' 75%
DURATA 75%
PERSONAGGI 75%
Final Thoughts

Dark Devotion è un gioco di ruolo e d'azione roguelike e soulslike che mette a dura prova pazienza e resistenza, come ogni buon titolo del genere, il gameplay sufficente e l'art design caratteristico ben si sposano con il fantastico senso di appagamento finale e dopo aver sconfitto anche un unico boss.

Overall Score 76% VALUTAZIONE
Readers Rating
2 votes
76


Argomenti correlati a: Dark Devotion, la nostra recensione PC