Tecnologia

Windows 8: 500000 download per i developer


Steve Ballmer è contento per il successo alla Developer Preview di Windows 8. Nella prima nottata i developer del os di casa Microsoft hanno scaricato ben  500000 volte il prodotto.Ballmer si è congratulato con tutti per questo successo, ma sa bene che la strada è ancora lunga e piena di difficoltà. Il cammino però parte con un buon passo per portare il sistema operativo al massimo del suo potenziale.

Quali sono le novità o i problemi?

Per fortuna sono supportati ancora i 32 bit e la nuova shell molto user/touch friendly. Molto accurata e dettagliata per i dispositivi microsoft si presenta una nuova era. Velocità e fluidità per ogni operazione in corso e anche  ogni operazione grafica è rigenerata in modo super.Per questo è stato ricreato il “runtime” di Windows, che ora si chiama WinRT, per favorire soprattutto le prestazioni in corso.

– Il nuovo sistema operativo è creato  per integrarsi molto bene con il mondo social, un sistema operativo studiato per il nuovo web .  Gli sviluppatori software, con poche righe di codice possono integrare alla perfezione ogni comando e funzione . Windows 8  potrà risvegliare i vecchi splendori dell’epoca d’oro,la risposta arriverà tra qualche mese ma per ora i media hanno ben visto il sistema operativo che si presenta compatto, duttile e moderno. Le foto sono state scattate  in California ed è possibile ammirare la nuova gui di windows 8. La presentazione è stata ben accolta da tutti e si presenta una buona occasione per Microsoft per rilanciarsi in ogni campo degli os dopo che per anni è stata la società numero 1 al mondo. Godetevi Windows 8.

 



Argomenti correlati a: Windows 8: 500000 download per i developer


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>