inquisitor-martyr-review Videogame Review 2018

Warhammer 40K: Inquisitor-Martyr, la nostra recensione


Warhammer 40,000: Inquisitor-Martyr è un RPG d’azione ambientato nell’universo 40K. Un’azione frenetica che coinvolge un universo solitamente strategico e storicamente oscuro come pochi. Oscuro lo è, volutamente, anche il titolo di NeocoreGames, anche l’azione si presta benissimo all’incessante ricerca degli eretici da parte degli inquisitori. Tantissima carne al fuoco, avvincente per gli amanti del settore ma con non pochi rischi nascosti dietro l’angolo. Andiamo per ordine.

w40k-inquisitor-martyr

Gli inquisitori sono la polizia segreta di 40K che investiga sull’eresia, in un mondo dove vige la violenza, la sezione speciale investigativa è sicuramente qualcosa di non poco affascinante: per poterci addentrare tra pianeti, galassie, stelle e nemici a gogo, dovremo scegliere che tipo di inquisitore essere sin dal principio. Tre tipologie di crociato inquisitore, psionico e assassino con classi che vertono su guerriero, mago e ladro. poi inizierà la completa immersione action nel gigantesco monastero conquistato e infestati di cultori e demoni.

w40k-inquisitor-martyr_2

Le abilità sono ampliate da un altro slot per un’abilità determinata dalla tua armatura, e una per le granate, mine o campi di forza. Ad esempio, affrontando le investigazioni intrise di tanta violenza con il crociato si potrebbe optare per una armatura potenziata e di una carica e un paio di diverse oscillazioni che attaccano la zona in battaglia. Un modo spesso indispensabile per scrollarsi di dosso orde di piccoli nemici, ma tanto fastidiosi. Optando per un assassino si potranno generare invece ologrammi di se stessi per distrarre i nemici o usare fucili da cecchino con alcuni ovvi vantaggi.

Potremo inoltre optare per due differenti set di armi, uno, ad esempio, con armi da fuoco, l’altro con ben altre caratteristiche, con spadone o martello a due mani, oppure spada e scudo. Si passa facilmente all’interno del dungeon tra un set ed un altro anche con il tasto tab, anche se, purtroppo, vengono resettati i caricamenti dei colpi speciali.

W40K_Inquisitor_Screenshot_Assassin_logo

Interessante, ad un certo punto della storia, l’incontro con NPC di supporto, tra cui un prete, un trader sarcastico e un marine spaziale irritabile: tutte le loro interazioni alleggeriscono il mondo oscuro dell’inquisitore e rendono meno tetra l’esperienza in-game. Nel complesso, l’esperienza di gioco è sicuramente appagante, con livelli di sfida che costringono a craftare componenti, armatura, armi, set di armi, item e personaggi stessi, con una crescita ad albero delle abilità che trova riscontro nelle battaglie successive, il gameplay certe volte risulta però un po’ macchinoso, specie se consideriamo la natura Action RPG del titolo, e anche le altre modalità di gioco, oltre la campagna principale, ossia in co-op e multiplayer, soffrono della stessa natura farraginosa.

Warhammer 40,000: Inquisitor – Martyr potrebbe avere delle ammaccature, quindi, nella sua armatura, ma ha sicuramente catturato l’aspetto, i suoni e l’atmosfera dell’universo gotico-fantasy di Games Workshop. Importante inoltre l’introduzione della WARZONE.

Warzone è il finale di Inquisitor, terminata la storia principale (e dopo aver raggiunto una potenza di almeno 1100), ci si immerge in nuova storia di 5 capitoli nel sistema Lacaon. Ognuno di questi capitoli contiene dieci battaglie da superare e, una volta che tutti e cinquanta sono stati conquistati, sbloccherai ulteriori battaglie infinite generate casualmente.

warhammer-40k-inquisitor-martyr-warzone

Warhammer 40000: Inquisitor-Martyr, in definitiva, si mostra in tutto lo splendore oscuro e violento dell’universo W40K, nella grafica e negli ambienti si ritrova il gusto stesso del genere, rinfrescato in versione ‘Action RPG’. Nel complesso un buon titolo, per gli amanti dell’universo di Warhammer 40K che vogliano affrontare con l’action le particolari investigazioni degli inquisitori, un gioco che soffre un po’ di meccanicità nel gameplay e nelle modalità co-op e multiplayer.

 

WARHAMMER 40K: INQUISITOR-MARTYR - REVIEW PC

SVILUPPATORI 74%
STORIA 77%
GRAFICA 80%
GIOCABILITA' 70%
DURATA 78%
PERSONAGGI 75%
Final Thoughts

Nel complesso un buon titolo, per gli amanti dell'universo di Warhammer 40K che vogliano affrontare con l'action le particolari investigazioni degli inquisitori, un gioco che soffre un po' di meccanicità nel gameplay e nelle modalità co-op e multiplayer.

Overall Score 75% VALUTAZIONE
Readers Rating
0 votes
0


Argomenti correlati a: Warhammer 40K: Inquisitor-Martyr, la nostra recensione