anchor text Seo

Suggerimenti per sopravvivere a Google Penguin



Non esiste una soluzione rapida,non c’è un collegamento rapido e reale che risolve ogni vostro problema e VOILA! Tutto sarà risolto, questo sarà sempre e solo una grossa balla.Non sto dicendo questo per distruggere il tuo morale prima di approdare su questa pagina web, ma è importante capire quanto è accaduto e cosa realmente possiamo fare per risolvere il problema.

Abbiamo spinto Google al limite. Sì, probabilmente lo abbiamo fatto.I guru del marketing e sistemi di affiliazione online ormai conoscevano bene il meccanismo per spingere keyword sul motore di ricerca.
Utilizzando un software che premendo semplicemente un pulsante realizzava il lavoro di 20 o forse anche 30 uomini. Se qualcuno dovesse chiedere perché?
La risposta è banale : Il Ranking paga.

Il problema è che il modo in cui Google vuole sistemare le cose, hanno in realtà colpito anche chi ha fatto il suo lavoro nel migliore dei modi.Proponendo al pubblico un sito perfetto al 100%- Non ho mai fatto qualcosa di “strano”, davvero, la parola di molti webmaster che non sanno spiegare il motivo della penalizzazione. Il problema è che Google non si cura di te, me, o qualsiasi altro sito
che possiamo avere.Google fa quello che Google con il suo motore di ricerca hanno bisogno.

Sì, il cambiamento dell’algoritmo di Google, è progettato per sbarazzarsi di siti web spam, molti piccoli e medi imprenditori hanno ragione a preoccuparsi della loro attività.

Quindi, prima di iniziare a risolvere il problema abbiamo bisogno di creare noi stessi uno stato d’animo giusto per rimediare al problema. Il primo passo è:
• smettere di lamentarsi Google
Ciò che è fatto è fatto. Nessuno si preoccupa di te e se ti lamenti non cambierà nulla.

• Smettete di sprecare energia
Ciò significa, basta investire la vostra energia in forum, blog, o commenti su come questa penalizzazione è molto ingiusta.La vita è così.
• Iniziare lo spostamento.
Iniziare a seguire i seguenti suggerimenti , devi vedere questa come un’opportunità per migliorare il tuo sito web.

C’è molto che potete fare per recuperare e liberarvi dalla morsa del Penguin, ma l’importante
è capire che questo è un’ aggiornamento algoritmico.
Chiaramente, ciò che Google vuole fare è la ricompensa nelle prime posizioni di siti di alta qualità (in teoria). Anche se la definizione di “Qualità” può essere discusso per ore, la cosa importante non è spendere energia,nella creazione di una vostra idea utopica di qualità, ma piuttosto cercare di capire cos’è la qualità per GOOGLE.

Quindi ecco alcuni suggerimenti rapidi.
La qualità non è:
• Contenuto Innovativo.
• I siti allodola
• Le parole chiave spinte al massimo onpage
• Siti SEO ottimizzati
• Siti con link ingannevoli
Questa può essere solo una piccola parte!

Quale è realmente l’ obiettivo del Pinguino?
Una delle principali ragioni per l’aggiornamento Penguin è quello di evitare la sovra-ottimizzazione dei collegamenti in termini di anchor text. Il loro algoritmo mira a valutare i link da siti pertinenti, piuttosto da quelli non rilevanti. L’obiettivo è quello di scoraggiare l’uso eccessivo di testo di ancoraggio e di porre l’accento sulla nicchia o contenuto di pertinenza dei siti di collegamento. La dipendenza da anchor text non è più un fattore decisivo quando si tratta
di scalare le SERP.

Tuttavia, prima di arrivare a una conclusione di essere stati penalizzati o meno,
bisogna notare un cambiamento nel traffico. Un miglioramento o penalizzazione nelle visite al sito dopo il 24 aprile è un indicatore che sei stato colpito da Penguin in modo negativo o positivo. Le modifiche prima di questo potrebbe essere un risultato di Google Panda 3.5.

Panda vs Penguin
Google ha intenzioni sia con Panda e Penguin di migliorare la qualità dei siti web.
Tuttavia, l’obiettivo del Panda era la bassa qualità, mentre con Penguin si concentra sullo spam vuole ottenere di liberarsi dei siti che utilizzano tecniche di spamming vari tecniche di ottimizzazione eccessive.Quindi, se siete vittima post 24 aprile, allora è il momento di diventare ‘Penguin friendly’. Il primo passo è quello di eseguire una valutazione del tuo sito.

Valutare il vostro sito per web
Sarebbe saggio eseguire qualche controllo per analizzare il vostro sito web.
1. Eseguire un report di web analytics per tutti i siti che sono collegati a voi.
2. Controllare il testo di ancoraggio in questi link e misurare la loro percentuale. Troppa enfasi
per una singola parola chiave primaria potrebbe portare vari problemi con Penguin.
3. I siti web ti linkano per i tuoi contenuti?
4. Controllare anche i link in uscita. Se non si presenta come rilevante o non è della stessa nicchia sei sicuramente una vittima di aggiornamento Penguin.
Parti con la rimozione dei link di bassa qualità è un compito scoraggiante. Uno dei modi migliori per ottenere questo rimedio è quello di costruire collegamenti di alta qualità in modo da superare il rapporto dei collegamenti difettosi.

Forse sei colpevole di :
• Collegamenti nascosti e testo invisibile
• Acquistato links
• Cloaking
• Redirect nascosti
• Affiliazioni con contenuti poveri e copiati
• Uso di alcuni software per i collegamenti e backlinks

Uno dei motivi per cui Google impone sanzioni severe è l’ eccessivo uso di
ancorare il testo. Per lungo tempo molti webmaster si sono concentrati sulla costruzione di testi e link di ancoraggio con parole chiave mirate per guadagnare posizioni nelle serp del motore di ricerca. Tuttavia, Google considera ora questo un chiaro caso di over-ottimizzazione, che è illustrato nell’esempio qui sotto.

Molti siti web hanno fatto ricorso all’utilizzo di oltre il 70 per cento o più del testo di ancoraggio con il chiaro obbiettivo di spingere la parola chiave primaria. Questo potrebbe essere il motivo numero uno per un calo del traffico durante l’aggiornamento Penguin, che richiede un cambiamento nelle strategie di collegamento.

La chiave per il testo di ancoraggio di qualità è la diversificazione, molti SEO preferiscono passare il tempo su un solo testo di ancoraggio con una parola chiave principale che
vuole posizionarsi. Questo è il momento di concentrarsi sull’uso di parole chiave che non si vuole classificare. La maggioranza dei siti che sono stati penalizzati hanno avuto la loro chiave primaria come testo di ancoraggio nel 65 per cento o più dei loro link in entrata. Oltre il 60 per cento dei tuoi link dovrebbero contenere una parola chiave che non è la parola chiave target.
Un mix naturale vi aiuterà a recuperare le posizioni dal Penguin molto più velocemente di quanto possiate immaginare.

Sbarazzarsi di link non-naturali e collegamenti di bassa qualità.
Siti di spamming e le reti di blog sono stati oggetto di Penguin. Qualsiasi link innaturale e
collegamento con questi siti possono ora ridurre drasticamente il traffico, il primo passo è quello di sbarazzarsi di questi collegamenti immediatamente. Evitare guest post su siti discutibili e link testuali a pagamento con testo di ancoraggio esatto. La regola d’oro è per sbarazzarsi di:

• Pagare per link da siti di bassa qualità
• Collegamenti ottenuti da reti di link building
• Link da siti non pertinenti
• Collegamenti reciproci
• Schemi di Blogroll

Vale la pena costruire un profilo naturale per il collegamento. Link con siti pertinenti e credibili relativo al vostro settore sono ottimi, Google vi ricompenserà con un un miglior posizionamento. Scegliere le parole chiave principali per il testo di ancoraggio con cura.
In poche parole: Cercate di ottenere link da siti in cui sai che i tuoi visitatori andranno, non dove vorresti farli andare.

Costruire legami con i siti di nicchia
Link in uscita possono avere un impatto importante sul ranking del tuo sito e il flusso del traffico. Qualsiasi link a siti di scarsa qualità vedranno la tua classifica precipitare.
Di conseguenza, iniziare a costruire collegamenti di qualità da domini autorevoli nella stessa nicchia. Google è consapevole del fatto che questi collegamenti sono difficili da manipolare ed è un chiaro segno che il vostro sito o pagina è davvero pertinente. Tenere link in uscita al minimo e solo per i siti credibili.Non fare l’errore di aggiungere troppi link in una pagina. Aumentare la quantità di contenuto originale.

Usa i link nofollow se ci si collega a siti di un valore basso in modo che gli spider di ricerca non seguono i link a questi siti esterni. In aggiunta,
Google è contro i link sponsorizzati e non favoriscono i siti che li contengono.

Evitare il testo nascosto questo sistema subdolo non ti porterà da nessuna parte con Penguin. Nascondere testo e link dietro un’immagine, usando i CSS per ridurre le dimensioni del font, o utilizzando testo bianco su uno sfondo bianco è un modo sicuro per scalare le serp all’inverso.
Le tecniche di spamming non funzioneranno mai con Penguin. Impara a ottimizzare e creare un brand con l’utente.

Il miglior modo per sbarazzarsi dei collegamenti di bassa qualità è quello di valutare il tuo link ogni due settimane. Aggiungi buoni collegamenti per ogni link di scarsa qualità che si rimuove. I vostri sforzi saranno ben visti da Google che riconosce il vostro sforzo. State lontano da link building e scambi e schemi di collegamento a pagamento. Si tratta di una ricetta per il disastro.

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>