Sicurezza informatica

Spam e malware per siti web di social-networking


F-Secure, la società di sicurezza nella sua ultima relazione evidenzia che fornitori di malware e spammer attaccano sempre di più i siti web di social-networking come Twitter e Facebook. Lo studio indica che il codice maligno e i virus in generale per PC è riuscito a diffondersi molto velocemente attraverso i siti web di social-networking. A parte gli attacchi rivolti ai siti di social-networking e quelli da Stuxnet F-Secure discute il problema di frode bancaria, che nell’ultimo periodo è sempre più ricorrente. Nel mese di settembre 2010, la polizia ha sondato furti di grosse cifre in tutto il mondo. Ha portato all’arresto di circa 100 persone, come anche colpa su 10 individui in tutto il mondo per  riciclaggio di denaro e frode. I presunti colpevoli, apparentemente hanno utilizzato la botnet Zeus per poter entrare in possesso delle credenziali di accesso di internet banking associato a un minimo di 600 conti che si tengono presso la Royal Bank of Scotland, Lloyds TSB, Barclays Bank e HSBC.




Argomenti correlati a: Spam e malware per siti web di social-networking


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>