sgw3 the sabotage Tempo Libero

Sniper Ghost Warrior 3: The Sabotage – Recensione


Con The Sabotage, ‘Il sabotaggio’, Sniper Ghost Warrior 3 si arricchisce ulteriormente di contenuti, con il focus che si concentra sulla storia di Robert North, fratello di Jonathan. Robert, con parecchi problemi di salute e psicologici si troverà ad affrontare azioni, appunto, di sabotaggio, per favorire i separatisti.

In fine dei conti qui potremo utilizzare tutte le tecniche (quindi di fantasma, cecchino o assaltatore, come meglio crediamo) viste in precedenza, ma mettendole a disposizione del fratello smarrito, appunto Robert. Il protagonista di questa espansione avrà non poche difficoltà ad affrontare il proprio passato e i ricordi che vanno e vengono, e non senza un aiuto farmacologico e terapeutico vero e proprio.

Robert, con cinque nuove missioni principali e due side quest, con tre nuovi obiettivi ‘ricercati’ da recuperare, non dovrà solo vedersela con nemici accaniti – a proposito, si consiglia di affrontare ‘Il Sabotaggio’ solo quando si ha una certa dimestichezza con il titolo, quindi a campagna principale conclusa, anche perché la storia ne giova oltre al gameplay – che proprio per questo nuovo DLC di circa 18 Gb saranno ancora più decisi e precisi contro di noi. E non conviene proprio perdere la vita sul più bello…ma occhio a non trascurare le pillole, necessarie per la salute di Robert. Niente male per una aggiunta ad un costo contenuto al già performante sotto alcuni punti di vista Sniper Ghost Warrior 3 (la nostra review).

Un contenuto, per storia, IA dei nemici, interazione con il territorio, possibilità che si espandono sia per le armi che per le ambientazioni da esplorare, consigliato a chi ha il titolo SGW3, anche a chi non possiede la Season Pass, assolutamente un completamento della storia principale che garantirà almeno altre 4/5 orette di gioco divertente e, ovviamente, con tanti proiettili da usare con oculatezza.

SNIPER GHOST WARRIOR 3 - IL SABOTAGGIO -REVIEW PS4

SVILUPPATORI 80%
STORIA 80%
GRAFICA 79%
GIOCABILITA' 79%
DURATA 78%
PERSONAGGI 79%
Final Thoughts

Un contenuto, per storia, IA dei nemici, interazione con il territorio, possibilità che si espandono sia per le armi che per le ambientazioni da esplorare, consigliato a chi ha il titolo SGW3, anche a chi non possiede la Season Pass, assolutamente un completamento della storia principale che garantirà almeno altre 4/5 orette di gioco divertente e, ovviamente, con tanti proiettili da usare con oculatezza.

Overall Score 79% VALUTAZIONE
Readers Rating
1 votes
75


Argomenti correlati a: Sniper Ghost Warrior 3: The Sabotage – Recensione