Tempo Libero

Sindrome post-vacanze basta una o due settimane



La condizione sociale, comunemente nota come sindrome post-vacanze è superata in una o due settimane, in modo che la gente si adatti alla loro vita di routine senza alcun problema.La sindrome post-vacanze è un insieme di cambiamenti emotivi e fisici che sembrano portare a lavoro dopo lunghi periodi di riposo. Tra i sintomi troviamo ansia, disgusto, riluttanza, tristezza . Caratteristiche che possono avere persone depresse , come i tipici sintomi , quelli fisici sono i più comuni come i vari problemi di sonno, stanchezza continua, frequenti mal di testa, malessere generale sotto forma di tensione muscolare o dolori gastrici.

Nonostante tutti questi fattori, gli esperti concordano che non si tratta di una malattia. Questo non vuole dire che non esiste , ma solo che negli ultimi dieci anni si è diffusa maggiormente senza distinzione per età o sesso e livello economico. Insomma tornare dalle vacanza non fa proprio piacere a nessuno, solo che l’insorgere di problemi di ansia e sonno potrebbe creare problemi a chi deve tornare a lavoro con uno stato emotivo pessimo.

Come prevenire allora questo problema, una persona dovrebbe cercare di rendere la vostra vacanza ricca di attività mentali e fisiche per non perdere ritmo e soprattutto portare in uno stato di relax assoluto il nostro organismo per troppi giorni. Pensate alle cose che vi animano durante tutto l’anno, indipendentemente dal momento che si terrà il vacanza.

Quindi cerchiamo di tenere sempre il nostro organismo attivo , tornati dalle vacanze mettiamoci subito in movimento con attività e sport . Tutto questo se non basta, probabilmente la nostra crisi deriva anche da qualcos altro e bisogna consultare uno specialista .



Argomenti correlati a: Sindrome post-vacanze basta una o due settimane


One comment on “Sindrome post-vacanze basta una o due settimane

  1. Pingback: Sindrome post-vacanze basta una o due settimane | SegnalaFeed.It

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>