Tecnologia

Sega: hack da oltre 1 milione di conti online



Sega ha confermato che i dati personali di 1,29 milioni dei suoi clienti sono stati rubato in un attacco sui suoi sistemi.La società di giochi per computer ha detto che il database ha avuto accesso a hacker e i dati sono stati presi. Tuttavia, Sega continua a dire che le informazioni di pagamento, come numeri di carte di credito, è rimasto al sicuro.Un portavoce della casa madre Yoko Nagasawa ha dichiarato: “Siamo profondamente dispiaciuti di aver causato problemi ai nostri clienti.”Ha aggiunto: “Vogliamo lavorare sul rafforzamento della sicurezza.”Ms Nagasawa ha aggiunto che non era ancora noto quando la rete Pass Sega online potrebbe essere riavviato, sicuramente ci vorrà del tempo per risolvere il problema e rendere la piattaforma sicura.

“Nel corso delle ultime 24 ore abbiamo individuato che l’ingresso non autorizzato è stato acquisito al nostro database Pass Sega.

“Abbiamo subito preso le misure adeguate per proteggere i dati dei nostri consumatori e isolare il luogo della violazione. Abbiamo lanciato un’inchiesta sulla misura della violazione del nostro sistema pubblico”.Sega ha spiegato di aver resettato tutte le password e ha esortato i clienti a cambiare i loro login dettagli su altri servizi e siti web dove hanno usato le stesse credenziali. Ha aggiunto che i dettagli sulle password non fossero memorizzate in testo normale, suggerendo che essi hanno avuto qualche tipo di crittografia.

Sega è l’ultimo di una serie di società, giochi che hanno sofferto di hacking e attacchi denial of service sui loro servizi online.Nintendo , Sony e molte comunità di gioco sono stati colpiti negli ultimi mesi .



Argomenti correlati a: Sega: hack da oltre 1 milione di conti online


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>