Tecnologia

Lo Sciame meteoritico delle Perseidi: tra 11 e 12 agosto visibile, e Google…


Stanotte è la notte in cui sarà maggiormente visibile lo sciame meteoritico delle Perseidi, a cui Google ha dedicato un Doodle davvero interessante e particolarmente suggestivo, per i romantici che stanno in attesa delle notti di ‘San Lorenzo’ per esprimere i propri desideri. Le stelle non cadono, ecco che infatti lo sciame meteoritico delle Perseidi, che stanotte, a cavallo tra l’11 e il 12 agosto darà la sua massima espressione per gli abitanti della terra, ne sarà una dimostrazione.

Il Doodle di Google per lo sciame meteoritico delle Perseidi

Il doodle di Google, che coglie l’occasione per celebrare le notti di San Lorenzo con il momento di massima visibilità dello sciame meteoritico delle Perseidi, è stato curato dall’artista Sophie Diao, la quale precedentemente aveva collaborato con Google anche per altri doodle, anche di tipologie differenti. Il video, che sostituisce oggi il logo di Google, si attiva con il classico tasto ‘play’ ed è stato ovviamente caricato mediante la piattaforma di Youtube (sempre in orbita Google). All’attivazione, potrete godervi il trascorrere dello sciame meteoritico delle Perseidi con un sottofondo piuttosto romantico e che rievoca l’icona di questo periodo dell’anno. L’osservazione del cielo, delle stelle, che affascina l’uomo fin dai tempi più remoti, proprio per il fascino di corpi celesti così lontani, è stata dunque riassunta da Google con un doodle da non perdere.

[gard]

lo sciame meteoritico delle perseidi 11-12 agosto 2014 doodle google

 

Lo sciame meteoritico delle Perseidi. Cos’è?

Per capire bene in cosa consiste lo sciame meteorico delle Perseidi, prendiamo in considerazione quel “gruppo di detriti lasciati dal passaggio delle comete che attraversano l’orbita terrestre durante il periodo estivo, e in particolare durante la notte di San Lorenzo”. Visibilità massima tra la notte dell’11 agosto, questi detriti non sono ovviamente le classiche ‘stelle cadenti’, bensì detriti che diventano incandescenti e rilasciano luce a contatto con l’orbita terrestre. Non ci soffermiamo qui su calcoli della velocità della luce in base alla distanza che deve percorrere per raggiungere il nostro occhio e darci la possibilità di vedere lo sciame meteoritico delle Perseidi, soffermiamoci piuttosto sul romanticismo dello spettacolo unico che rappresentano queste ‘stelle cadenti’.

 



Argomenti correlati a: Lo Sciame meteoritico delle Perseidi: tra 11 e 12 agosto visibile, e Google…


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>