Tecnologia

Samsung Galaxy Note: un ibrido


Una nuova categoria di device portatili,qualcosa che si pone come un ibrido tra il classico smartphone e i tablet. La sfida è aperta per Samsung  che se avrà vinto potrà primeggiare un un mercato senza competizione ( per il momento). Il colosso coreano ha lanciato Galaxy Note  che si pone a metà tra uno smartphone e un tablet.

Il Galaxy note ha comunque caratteristiche interessanti con 5,3 pollici Super Amoled HD con 180 gradi di angolo di visione oltre alla grande risoluzione di 1280×800 pixel. Per non parlare della super S Pen che interagisce con il display dello smartphone migliorando l’esperienza e usandola come un blocco note portatile per ogni esigenza.

In vari mesi di analisi e di ricerca la casa produttrice si è accorta che serviva un prodotto che non fosse grande come un tablet e che avesse molte funzioni di uno smartphone. Samsung ha quindi prodotto un dispositivo con 5,3″  e un processore dual core da 1,4 Ghz, connettività wi-fi e 3G, memoria interna fino a 32 GB, il tutto in 9,7 mm di spessore. Insomma tutto quello che serviva in un grande smartphone. Il Galaxy Note reintroduce il classico pennino che stavolta si propone come uno strumento migliorato che riesce a rendere reale il piacere di avere un blocco note. Ora bisogna vedere se questo ” ibrido Samsung” sarà ben voluto dalle persone che effettivamente avevano bisogno di uno strumento a metà tra tablet e smartphone.  Molti avevano criticato Apple per l’ipad e invece il successo è stato assoluto, in questo mercato bisogna anche lanciarsi come ha fatto Apple e Samsung .

 

 

 



Argomenti correlati a: Samsung Galaxy Note: un ibrido


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>