Tecnologia

PlayStation Network: denunce e mercato nero


Come insegna il mondo del web, nulla è sicuro completamente e questa volta a pagarne le spese è PlayStation Network, Sony per il momento ha incaricato ad una società di sicurezza informatica di verificare cosa è realmente accaduto,ben presto sarà installato un software di sorveglianza automatica, non mancano le denunce in Europa e America per il risarcimento danni. La Sony dovrà affrontare centinaia di denunce per questo accaduto e pagarne le spese.

Intanto Sony prende le misure per il PlayStation Network, anche se ormai il danno è fatto il Network è rimasto fuori servizio più di una settimana e deve assicurare nel futuro ai giocatori una grossa solidità migliaia di clienti. Questo porterà probabilmente a sistemi di intrusione migliori per la verifica di attacchi in real time,  codici di cifratura più robusti per la crittografia dei dati nel database . In rete sono venuti a galla i primi annunci di vendita dei dati sottratti al PS Network, circa 2.2 milioni di utenti, ma potrebbe trattare ben 77 milioni di utenti. Numerose organizzazioni anche italiane stanno organizzando una  class-action per la poca chiarezza di Sony ma anche per la privacy violata per milioni di utenti.Il presidente Kax Hirai ha riferito che Sony sarà pronta a risarcire tutti gli utenti danneggiati da questo attacco , riservando speciali download ai clienti .

 

 

 

 




Argomenti correlati a: PlayStation Network: denunce e mercato nero


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>