Tecnologia

PES 2015, nuova demo: pro e contro del nuovo gioco di calcio Konami


Quando un gioco tra PES o Fifa è in uscita si comincia ad analizzarne difetti e pregi, anche rispetto all’altro. Vediamo pro e contro di PES 2015, nuovo nato della Konami, ultimo della serie e che conta di rinverdire i vecchi fasti dopo la ‘debacle’ subita ad opera di PES 2014.

I problemi che venivano rilevati a metà campo, ad esempio, sul nuovo PES 2015 (video trailer)sembrerebbero essere risolti. Addirittura, quell’effetto dance-offs pare essere scomparso del tutto rispetto al gioco del 2014.

Visto che la versione 2014 di PES sembrava mantenere giocabilità, velocità della serie, ma perdeva di gran lunga con il realismo di FIFA, forse PES 2015 appare maggiormente vicino al ‘fratello’ della EA Sport, stavolta. Infatti, tutte quelle eccessive animazioni, talvolta stucchevoli, che peraltro rallentavano anche il gioco, sembrano esser state eliminate, almeno nelle imperfezioni.

 

[gard]

Secondo alcuni, infatti, PES 2015, sembrerebbe riavvicinarsi, per ciò che riguarda le iterazioni tra calciatori e i dentro-fuori, alla versione 2013, forse quella ritenuta all’unanimità superiore per questi aspetti. Anche la reattività del gioco al comando, la chiamata all’azione, il tiro e il passaggio, sembrano essere davvero perfezionati, o quanto meno i tempi d’attesa (dovuti probabilmente alla pesantezza eccessiva delle animazioni) sono ridotti allo zero. Il tutto rende il gioco scorrevole e piacevole, sia per il movimento che per il comando vero e proprio dei calciatori e delle azioni di squadra.

 

[gard]

Sembrerebbero esserci ancora dei piccoli problemi effettivi nel nuovo gioco della Konami: in PES 2015, infatti, i giocatori si continuano a disperdere in tocchi inutili, a passare male il pallone, oppure a lasciar scorrere la palla come se nulla fosse. Anche i portieri sembrano da perfezionare (viste le squadre della demo, Juventus e Manchester UTD, non proprio gli ultimi arrivati), troppo facile batterli sul primo palo e a cadere all’indietro.

Ma le migliorie della versione demo di PES 2015 sono davvero evidenti, sia, ad esempio, nella competitività e nelle emozioni che trasmette la versione multiplayer. Anche le tattiche vengono pressoché rispettate, infatti, se chi gioca a FIFA vuole e si aspetta sempre andare avanti, qui, con PES 2015, vi sono tattiche di contropiede o di possesso palla, veritiere, come la difesa-attacco della Juve e la maggior propensione ad offendere del Man UTD.

Cerchiamo adesso di capire se Konami risolverà le piccolezze e i problemini, ma viste le migliorie, ce da ben sperare.



Argomenti correlati a: PES 2015, nuova demo: pro e contro del nuovo gioco di calcio Konami


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>