Tempo Libero

Per il cervello, vincere è ciò che conta



Non si può vincere tutto, ma il cervello umano dedica notevoli risorse per i risultati di giochi e sport, secondo un nuovo studio condotto da ricercatori della Yale University negli Stati Uniti.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Neuron, dimostra che quando gli esseri umani si dedicano al gioco,quasi tutto il cervello si concentra sul gioco. Il nostro cervello cerca di massimizzare le probabilità di sopravvivenza e la riproduzione, per cui la ricompensa è importante per tutte le funzioni cognitive e, quindi, per la maggior parte delle regioni del cervello. Le conoscenze attuali indicano che i sentimenti di ricompensa e punizione si concentrano su una regione al centro del cervello, che contiene una griglia di celle di dopamina, un neurotrasmettitore che raggiunge la corteccia prefrontale e altre aree cerebrali.

La teoria è stata confermata e mostra alti livelli di attività di dopamina quando i soggetti vengono presentati con uno stimolo desiderabile o temuto. Hanno usato una tecnica chiamata analisi multivoxels come modello per analizzare i dati fMRI. Invece di confrontare l’intensità del segnale complessivo di premi e punizioni all’interno di ogni regione del cervello, la nuova analisi ha cercato modelli all’interno del voxel di attività cerebrale.

Proprio come un algoritmo di visione artificiale è in grado di “riconoscere” oggetti in un modello di immagine, questa tecnica è quello di “riconoscere” le reazioni nei modelli di attività cerebrale.
Guardando i risultati, i ricercatori hanno scoperto che le vittorie e le sconfitte nei giochi sono riconoscibili in quasi tutte le aree del cervello.



Argomenti correlati a: Per il cervello, vincere è ciò che conta


One comment on “Per il cervello, vincere è ciò che conta

  1. Pingback: Per il cervello, vincere è ciò che conta | SegnalaFeed.It

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>