Tempo Libero

Nobel per la fisica per l’accelerazione dell’universo



Uno dei misteri è l’espansione -accelerazione dell’universo, un fenomeno inaspettato che è dovuto probabilmente alla cosiddetta energia oscura che ha radicalmente sconvolto anche la conoscenza che abbiamo della composizione del cosmo. Nel 1998, ha annunciato il fenomeno sorprendente ed hanno ricevuto quest’anno il premio Nobel per la Fisica. Sono Saul Perlmutter, Brian P. Schmidt e G. Adamo Riess, tutti e tre nati negli Stati Uniti, anche se quest’ultimo ha anche la cittadinanza australiana.Ciò che questi tre scienziati (con le loro rispettive squadre) hanno trovato è come lanciare una palla in aria e vedere che invece di cadere a terra di nuovo, la palla si perde nel cielo , come se il gravità non è riuscito ad aver alcun effetto. La scoperta è stata una completa sorpresa.

Perlmutter, 52 anni, capo del team Supernova Cosmology Project, mentre Schmidt, 44 anni, è il capo del rivale High-Z team Supernova Research, che evidenzia il ruolo del terzo premio, Riess, 41. La prima metà riceverà 1.000.000 € del premio Nobel e gli altri due si divideranno l’altra metà.

Le due squadre negli anni novanta, hanno iniziato a studiare supernove di un certo tipo, chiamato Ia, per determinare la geometria dell’universo. Questi scienziati hanno scoperto che una cinquantina di tali supernovae lontane nel cielo splendeva meno del previsto, indicando che erano più lontani del previsto. Questo sta a indicare, incredibile come sembra, che la recente espansione dell’universo sta accelerando, come la palla che, inspiegabilmente, va sempre più veloce, piuttosto che rallentare per andare a cadere a terra di nuovo.

“Abbiamo comunicato al mondo che abbiamo avuto questo risultato pazzesco che l’universo stava accelerando,” Schmidt ha ricordato ieri nella conferenza stampa. Perlmutter ha detto ieri l’importanza del lavoro di gruppo in queste indagini, con l’indispensabile partecipazione di decine di specialisti in entrambe le squadre.Dopo la sorpresa iniziale di questa scoperta, confermata da due gruppi rivali, e successivamente in altre osservazioni indipendenti, gli studiosi hanno iniziato ad analizzare il fenomeno e cercare spiegazioni.

La teoria generalmente accettata è che l’azione è chiamata costante cosmologica di Einstein, una forza repulsiva (simile alla attrazione gravitazionale, ma di segno opposto) che il grande studioso tedesco nella sua teoria ha introdotto per frenare l’universo e renderlo stabile come ho poi pensato che fosse. Quando si scoprì che il cosmo è stato in espansione e quindi non aveva bisogno di fermarlo, Einstein disse che la costante cosmologica era il suo più grande errore. La costante cosmologica si chiama energia oscura e le indagini in seguito dei tre premi Nobel per ora ha stabilito che gioca un ruolo chiave nell ‘universo: il 72% dell’universo è energia oscura, il 23% è materia oscura fredda e solo il 4,6% è materia ordinaria, gli atomi noti.



Argomenti correlati a: Nobel per la fisica per l’accelerazione dell’universo


One comment on “Nobel per la fisica per l’accelerazione dell’universo

  1. Pingback: Nobel per la fisica per l’accelerazione dell’universo | SegnalaFeed.It

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>