MUTANT-YEAR-ZERO-REVIEW Videogame Review 2018

Mutant Year Zero: Road to Eden, la nostra recensione PS4


Mutant Year Zero: Road to Eden è l’attesissimo strategico a turni ambientato in un mondo fantasy post-apocalittico dove i protagonisti, scanzonati, ironici e profondi, sono in particolare i mutanti, bestie antropomorfe a cui è difficile non affezionarsi sin dalle prime battute di gioco.

Il contesto post apocalittico porta il giocatore in un mondo ben definito e dettagliato, di un gioco di ruolo alla svedese, tetro, malinconico, ironico, fantascientifico per alcuni versi, apprezzabile sotto molti punti di vista. Mutant Year Zero: Road to Eden è, come detto, uno strategico a turni, dove il nostro gruppo di mutanti verrà spinto non solo a scontrarsi con pericolosi Ghoul e nemici armati fino ai denti, ma anche verso l’avventura, l’esplorazione e la ricerca.

mutant year zero

Sì perché la ricerca ci consente, non solo di apprezzare fin nel minimo dettaglio il lavoro fatto dai devs di The Bearded Ladies (il publisher è Funcom) nel ricostruire un mondo devastato da una catastrofe che ha portato l’umanità sull’orlo dell’estinzione, e, al contempo ha creato improbabili eroi mutanti, animali antropomorfi, ma anche di raccogliere materiali utilissimi e quasi fondamentali per affrontare le ardue battaglie che ci si porranno davanti. Avventura e ricerca, ma tanta strategia, tanto approccio stealth sarà necessario per i nostri eroi, che, fin dal principio, saranno un cinghiale antropomorfo di nome Bormin, rude e poco attendista, e una sagace e ironica anatra antropomorfa, Dux. I due, amici e colleghi guideranno un gruppo al limite dell’improponibile, nella ricerca dei segreti sotterrati da una catastrofe apocalittica, che oltre ad aver decimato gli umani, costretti a rifugiarsi in un’arca (una sorta di porto sicuro dove craftare armi, scambiare oggetti e materiali etc), nasconderà non pochi misteri.

mutant

L’approccio ludico di Mutant Year Zero: Road to Eden e il gameplay sono molto legati a titoli come Xcom: ambienti, sensazioni, fascino, invece, sono unici, oscuri e immersi in un ambiente post-apocalittico e punk anni ’80. A corroborare la sensazione e la scelta dei devs ci sono musiche legate al rock di quegli anni, dal metallico all’elettronico, sicuramente figli di una generazione ben definita e ben delineata, che fa da cornice perfettamente al contesto narrativo e alla verve dei personaggi in gioco.

In un cimitero di uomini, tra rovine e materiali tecnologici da reperire, il gruppo viaggerà in una mappa chiara e definita, alla ricerca di un sapere che forse va oltre la comprensione di mutanti mercenari, ma che li condurrà contro creature oscure e mostruose, malvagie e sempre pronte a creare devastazione e terrore. In questi scontri ci troviamo a d effettuare scelte fondamentali per ottenere la vittoria finale, si può facilmente optare per approcci più stealth oppure provare agguati e cogliere di sorpresa i gruppi di nemici appostati davanti al nostro obiettivo: in un classico scontro in griglia, il sistema di combattimento risulta semplice ed efficace, coinvolgente e non poche volte arduo da portare a termine.

mutant year sero

In un ambiente ben strutturato, un design definito e avvolgente, il contesto narrativo riesce a coinvolgere, i personaggi a suscitare affezione e ironia, le sfide a darci senso di appagamento e voglia di accrescere (con le mutazioni) le caratteristiche dei nostri eroi e la potenza delle armi a disposizione: Mutant Year Zero: Road to Eden è un titolo che ci convince, che sfrutta meccaniche di gameplay note ma le rifunzionalizza, immergendole in un contesto nuovo, ben delineato e ben orchestrato. Consigliato sicuramente per tutti gli amanti di strategici a turni, ma, ne siam sicuri, molti fan si avvicineranno al genere, anche per merito di questa chicca. Da non perdere.

MUTANT YEAR ZERO: ROAT TO EDEN - REVIEW PS4

SVILUPPATORI 92%
STORIA 88%
GRAFICA 90%
GIOCABILITA' 88%
DURATA 90%
PERSONAGGI 93%
Final Thoughts

Mutant Year Zero: Road to Eden è un titolo che ci convince, che sfrutta meccaniche di gameplay note ma le rifunzionalizza, immergendole in un contesto nuovo, ben delineato e ben orchestrato. Consigliato sicuramente per tutti gli amanti di strategici a turni, ma, ne siam sicuri, molti fan si avvicineranno al genere, anche per merito di questa chicca. Da non perdere.

Overall Score 90% VALUTAZIONE
Readers Rating
1 votes
86


Argomenti correlati a: Mutant Year Zero: Road to Eden, la nostra recensione PS4