00-principessa-mononoke Tempo Libero

Miyazaki, niente pensione: vuole realizzare un altro film, per la gioia dei fan


Per la gioia dei fan dello Studio Ghibli e della creatività e profondità di vedute dei film animati di Hayao Miyazaki, non sarà la pensione il futuro immediato del coofondatore dello studio. Anzi. E’ in procinto un altro film che farà gola a tutti gli amanti del genere.

Hayao Miyazaki, co-fondatore dello Studio Ghibli e regista di Principessa Mononoke e  si alza il vento, tra gli altri, vuole realizzare un altro lungometraggio full-length. E’ stato lo stesso Miyazaki a dichiarare il suo desiderio di fare il film su uno speciale tv che documenta il suo lavoro su “Boro the Caterpillar” il CG short che sta dirigendo per il Museo Ghibli di Tokyo.

hayao_miyazaki

Questa è la sesta volta che stuzzica i propri fan e finge di andare in pensione! Come ci ricorda anche Otaku USA Magazine infatti se Miyazaki sarà in grado di ottenere il via libera per il suo nuovo film, sarà, da alcuni conteggi, la sesta volta che il regista di anime leggendario ha invertito la propria decisione di ritirarsi dalla funzione di cineasta.

Nella speciale documentario, Miyazaki si è presentato con il produttore di Ghibli Toshio Suzuki con un documento con l’etichetta “piano lungometraggio memorandum”. Il documento è stato sfocato volutamente, così gli spettatori non sono stato in grado di vedere esattamente ciò che Miyazaki ha in mente. Miyazaki si chiede, “posso farlo a 78 anni?” Diciamo che con il nulla osta il film avrebbe tempo fino al 2019 per essere completato.

Miyazaki ha annunciato il suo ritiro dal cinema più volte. Ecco una rapida cronologia:

  • 1986 afferma: “Non ho mai voluto andare in pensione nella mia vita come questa volta”, dopo il completamento del castello nel cielo.
  • 1992 A seguito del completamento di Porco Rosso , afferma: “Mi sento come se voglio andare in pensione ancora più che nel 1986. Ho fatto quello che volevo fare. Ho finito con gli anime”
  • 1997 annuncia il suo ritiro a seguito del completamento di Principessa Mononoke.
  • 1998: Inverte la decisione dopo Mononoke diventa un enorme successo al botteghino.
  • 2001: annuncia il suo ritiro alla conferenza stampa per Spirited Away , affermando, “il lungometraggio anime è impossibile per me.”
  • 2004: Mamoru Hosoda lascia come direttore del castello errante di Howl , Miyazaki prende il suo posto.
  • 2013: annuncia il ritiro dopo il completamento della pellicola si alza il vento .
  • 2015: annuncia il lavoro su “Boro the Caterpillar” cortometraggio per il Ghibli Museum.
  • 2016: propone un nuovo lungometraggio al produttore Suzuki.

Chissà cosa passa per la testa iper creativa e fantasiosa del guru dell’anime nipponico Miyazaki questa volta? Sarà Suzuki ad accettare la sua proposta? E lo farà a 78 anni?

Fonte: Otaku USA Magazine



Argomenti correlati a: Miyazaki, niente pensione: vuole realizzare un altro film, per la gioia dei fan