Tecnologia

La nuova particella misteriosa



Fermilab afferma la scoperta di una forza non nota, una particella sconosciuta completamente nuova che potrebbe aprire uno sblocco verso una nuova fisica.L’ipotesi sorta dopo circa 10.000 collisioni tra protoni e antiprotoni al Tevatron. Dalle prove sono risultate varie anomalie nello scontro tra queste due particelle, risultati diversi tra le teorie che accomunano le particelle elementari.

In circa 250 casi, l’energia totale dei getti è stata collocata sui 144 miliardi di elettronvolt, come se agisse una particella ancora sconosciuta in questo processo.Giovanni Punzi dell’NFN e dell’Università di Pisa ha riferito che “Non si tratta del Bosone di Higgs: è l’unica cosa di cui siamo certi. “La particella di Dio”, come è stato soprannominato il Bosone di Higgs, dovrebbe infatti decadere in particelle più pesanti di quelle registrate, mentre quelle registrate decadono in quark normali. Punzi ha espresso anche la sua emozione a riguardo, prima di essere certi pero’ ci vorrà una rigorosa indagine scientifica. Alcuni scienziati ritengono che le notizie sono state diffuse senza portare nessuna prova scientifica certa da analizzare.



Argomenti correlati a: La nuova particella misteriosa


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>