Tecnologia

Konami ammette: PES 2014 solo metà opera, PES 2015 invece…


Konami ha ammesso che PES 2014 era solo un’opera a metà, una sorta di work in progress in grado di permettere il rilancio del gioco con la versione di PES 2015 (Pro Evolution Soccer 2015).

Secondo l’editore di PES, la Konami, gli errori commessi a man leggera su PES 2014 sono stati un monito, ci si è infatti soffermati troppo sull’aspetto ‘Visual’ dell’opera, ma si sono trascurate troppe parti che ne hanno minato la giocabilità, e, di conseguenza, l’appeal verso i propri Fan. Konami non ha intenzione di fare lo stesso errore quest’anno con PES 2015, che si spera possa riprendere la “magia” dei favoriti dei fan, PES 5 e PES 6.

[gard]

“C’è ovviamente un cambiamento in ciò che PES è diventato in Europa”, ha detto il brand manager di Konami europeo Adam Bhatti. “In PES 5/PES 6 c’era la partita di calcio che tutti volevano giocare. Questa sensazione in questo momento è andata perduta certamente in Europa. Siamo ancora molto forti in Sud America e Asia. Quindi è molto importante per noi per riconquistare il continente europeo”.

Come PES 2015 supererà tutte le aspettative ed eviterà gli errori di PES 2014
Parte di questo processo, suggerisce Bhatti, è riconoscere e rettificare gli errori precedenti, in particolare quelli legati all’introduzione di Kojima Productions FOX Engine.

Infatti, sottolinea, “Con PES 14, abbiamo avuto un nuovo motore – FOX Engine – che stavamo cercando di incorporare e molti dei sentimenti gameplay di PES hanno perso davvero tanto, perché stavamo cercando di fare un gioco che sembrava bellissimo”, dice Bhatti. “Ma in realtà, PES è stato conosciuto per giocare il bel gioco, ma in realtà non preoccuparsi … come ci siamo mossi, avendo l’animazione più accurata. Sicuramente abbiamo catturato certe cose dalle versioni precedenti, come la corsa del giocatore, per esempio, ma era super reattivo e che ha permesso di essere molto istintivi quando si gioca. Con PES 14, si doveva pensare due secondi prima prima di fare qualcosa perché l’animazione avrebbe rallentato, il che non è PES.”

Ha inoltre aggiunto che con PES 2015 si cercherà di raggiungere l’obietivo di tornare alle origini, recuperando i motivi per i quali si sceglieva sempre di giocare a PES (5 e 6). Ora, è possibile non solo in alta risoluzione rifarsi a PES 5/PES 6, ma anche il costo del gioco, in UK £ 40 / £ 50…. bisogna puntare anche qui più in alto. Ma la sensazione gameplay è ancora magica, abbiamo cercato di catturare, capire e [riscoprire] perché era speciale.”

“La cosa più semplice per me è, in PES, quando ho giocato, 1)E’ super reattivo e 2) dribbling con la levetta sinistra e scivolata con R2″, ha detto, “…bastava vedere il gioco e reagire a quello che sta succedendo”.”

“Abbiamo imparato, riduciamo i tempi… lo abbiamo imparato con PES 14. La maggior parte dei fan erano estremamente infelici con noi l’anno scorso. Li abbiamo sentiti e siamo pienamente consapevoli, quindi quest’anno non è solo un caso di ‘non preoccupatevi, stiamo andando a risolvere il problema’. Dovremo essere pronti.”

 

 



Argomenti correlati a: Konami ammette: PES 2014 solo metà opera, PES 2015 invece…


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>