Tecnologia

Intel e Google uniscono le forze per lavorare su Android


Intel Corporation e Google Inc. hanno annunciato la formazione di una partnership finalizzata ad accelerare e migliorare il regno degli smartphone. Entrambe le società lavoreranno insieme per ottimizzare le future versioni del sistema operativo mobile Android di Google con processore Intel, sperando di migliorare lo sviluppo e il mercato con tutte le parti intel.In una conferenza, il CEO di Intel Paul Otellini ha dichiarato la sua fiducia ,ancora una volta, nel nuovo mercato degli “ultrabook” e ha detto che questi portatili sono più leggeri e più piccoli sugli scaffali. Un nuovo prodotto alla luce che porterà tanti acquisti per chip intel.

La partnership comprende anche Google Chrome OS , con i chip della ditta per il sistema operativo di Google e per i quali le due società hanno collaborato con i produttori asiatici come Samsung Electronics, Acer e Asustek Computer maker per vendere netbook e ultraportatili. Il primo smartphone con chip Intel su Android arriveranno nel primo trimestre del 2012  , un sistema integrato multi-core a 32 nanometri con il consumo energetico al minimo, pur mantenendo Atom, l’aggiunta di componenti come Intel Mobile Comunicazioni, LTE/3G/2G rendono migliore il prodotto.

Già nel 2013 la piattaforma sarebbe Silvermont , una piattaforma rivoluzionaria di design e architettura creato ‘da zero’, fatta di 22-nanometri e utilizzando la tecnologia tri-gate transistor 3D , che sarà una svolta in termini di prestazioni ed efficienza energetica. Dopo Silvermont, Intel ha immesso sul mercato ‘Airmont’ , chip fabbricati in 14 nanometri ,mantenendo l’equilibrio tra prestazioni e consumi . L’obiettivo è di rompere il monopolio delle soluzioni RISC ARM nel campo della mobilità. Android e Intel arrivano sul mondo della mobilità che conta sempre più utenti nel mondo.

 

 

 



Argomenti correlati a: Intel e Google uniscono le forze per lavorare su Android


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>