Google Tecnologia

Il nuovo servizio cloud Google Drive


Si integra con Google Docs. Farà parte di Google Apps e sarà presente nella prossima versione del sistema operativo Chrome. Esso offre 5GB di spazio gratuito e tariffe più convenienti che vanno da poco più di due dollari a 800 al mese per una capacità di oltre 16 TB. Integra il riconoscimento dei caratteri per leggere il testo scansionato e la possibilità di cercare le immagini.Google drive vuole divorare gli altri servizi di cloud storage, consentendo agli utenti di accedere ai propri documenti da qualsiasi computer collegato alla Internet.Ma appena due giorni dopo il suo rilascio, gli utenti cominciano a trovare un difetto. Nell’elenco delle lamentele,come la pubblicità e la proprietà dei file.

Sia Dropbox, icloud (Apple) e il nuovo Microsoft SkyDrive danno il controllo dei documenti per l’utente.Anche se Google si riserva il diritto di usare, memorizzare, riprodurre, modificare, creare lavori derivati . Pubblicare e distribuire contenuti caricati i propri servizi o sviluppare nuove funzionalità. Dobbiamo ricordare che Google il 1 marzo ha cambiato le condizioni di utilizzo dei suoi servizi.

Questo significa che Google può fare quello che vuole con i file. In teoria, no.In ogni caso bisogna chiedere il consenso dell’utente .

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>