Sicurezza informatica

I sistemi Nasdaq erano nella mani di cracker



Le autorità federali stanno indagando su un’ intrusione informatica presso la società che gestisce la Borsa Nasdaq,secondo il rapporto, che cita fonti anonime, i computer sono stati compromessi lo scorso anno, ma la piattaforma di trading della società non è stata influenzata.

Tanti episodi di hacking come questo stanno diventando sempre più comuni, come diffuso nelle e-mail e gli attacchi informatici web-based continuano a travolgere i lavoratori nelle società e nel governo. In alcuni casi, passano dal basso livello per arrivare ai privilegi assoluti.
La relazione è preoccupante, tuttavia, come viene pochi giorni dopo che il Times di Londra ha riferito che la polizia sta investigando se maggio 2010 il calo potrebbe essere stato collegato ad una criminalità informatica. Le autorità stanno anche valutando l’ incidente alla borsa di Londra , che trasferì i prezzi delle azioni per cinque società, tra cui BT e Next.



Argomenti correlati a: I sistemi Nasdaq erano nella mani di cracker


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>