Tecnologia

Google ancora vs. Apple: acquisito lo sviluppatore di Apple Store Jetpac


Google ha acquisito Jetpac, noto sviluppatore di applicazioni per iPhone e iPad della Apple. Ancora uno sgarbo tra i due colossi della tecnologia, che si danno battaglia, sempre, su più fronti. E’ ovviamente la legge di mercato, quando qualcuno emerge è bene accaparrarselo a suon di soldoni per potere poi avvalersi di novità per superare la grande concorrenza.

Secondo quando raccolto anche da ANSA, infatti, Google ha rilevato l’azienda californiana Jetpac, sviluppatrice di tre app per iPhone e iPad. A conferma di ciò il comunicato ufficiale di Big G e della stessa azienda Jetpac che ha anche confermato la propria imminente uscita dall’App Store della Apple per approdare in quella Android e Google.

[gard]

Google ha rilevato Jetpac scippandola di fatto dalle grinfie di Apple, ma vediamo in cosa consiste l’azienda new entry della grande famiglia della Grande G.

google acquisisce jetpac realizzatore applicazioni iphone e ipad

A specificarlo è la stessa Ansa, infatti, “l’azienda è nota per City Guides, una guida di seimila città basata sull’analisi delle foto di Instagram. Secondo la stampa online l’app potrebbe essere usata nelle mappe di Google. Ma Big G potrebbe anche sfruttare la tecnologia di Jetpac nell’apprendimento profondo, un comparto dell’intelligenza artificiale”.

Inoltre, a fianco della sopra citata City Guides, l’azienda ha sviluppato Spotter, che identifica gli oggetti inquadrati dalla fotocamera dell’iPhone, e Deep Belief, per insegnare allo smartphone a riconoscere gli oggetti. L’esperienza del team di Jetpac in questo settore potrebbe quindi essere usata da Mountain View per sviluppare tecnologie di ricognizione di immagini.



Argomenti correlati a: Google ancora vs. Apple: acquisito lo sviluppatore di Apple Store Jetpac


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>