Tecnologia

Google sempre più ‘mobile-friendly': ecco il nuovo PageSpeed Insights


Google, attraverso il proprio blog per webmaster, ha annunciato l’aggiornamento del nuovo PageSpeed Insights, molto più orientato al mobile e alla velocità di caricamento delle pagine dagli ormai diffusissimi smartphone e tablet.

Ecco l’assioma di partenza che ha portato a questo nuovo upgrade di Pagespeed Insights di Google: “La scarsa usabilità (usability della pagina web) può diminuire i benefici di un caricamento della pagina in fretta e velocemente. Sappiamo che la pagina di media mobile richiede più di 7 secondi per essere caricata, pertanto, utilizzando lo strumento PageSpeed ​​Insights e seguendo le raccomandazioni sulla velocità, si è in grado di rendere il caricamento della pagina molto più veloce”.

Google infatti, mettendosi dalla parte degli utenti sempre in numero crescente da tablet e smartphone, suggerisce che se gli utenti mobili devono spendere tempo supplementare, specie successivamente ai carichi del sito (pinch-zoom), oltre a dover scorrere lo schermo per leggere dei testi, allora bisogna considerare che il sito e la pagina non sono poi così veloci (e, quindi, non sono user mobile-friendly).

PageSpeed Insights consente di analizzare la velocità della propria pagina web per migliorare l’usability e l’affidabilità del sito, oltre che aumentare la percentuale di permanenza su di esso o un ritorno.

Pagespeed Insights Google velocizza le pagine web per dispositivi mobile

Ecco le nuove raccomandazioni di Google:

Configurarazione: i browser mobili moderni riconoscono se la pagina non è mobile-friendly, se non ha un tag meta-viewport, che causerà la caduta verso una finestra sul desktop e, eventualmente, applicare font-boosting, interferendo con il previsto layout di pagina. Dunque, è bene configurare la larghezza = device-width, questo infatti dovrebbe essere il primo passo nella ottimizzazione per dispositivi mobile del sito.

Contenuti e dimensioni: gli utenti si aspettano siti con scorrimento in senso verticale, non orizzontale. Google consiglia che una volta configurato il viewport, è necessario assicurarsi che il contenuto della pagina sia adatto alla larghezza di quella finestra, tenendo presente che non tutti i dispositivi mobili dispongono della stessa larghezza.



sogno 500x500.jpg

Utilizzare dimensioni per i caratteri leggibili: Google dice che il tuo sito non è veramente mobile-friendly, se gli utenti devono ingrandire anche solo per essere in grado di leggere il testo sul loro schermo dello smartphone. PageSpeed ​​Insights controlla che il testo del tuo sito sia abbastanza grande per la maggior parte degli utenti, al fine che possano, questi ultimi, leggere comodamente il contenuto.

Dimensione dei Touch-Link appropriate: Cercando di toccare un pulsante o un link su un touchscreen, capita di cliccare accidentalmente in quello sbagliato, questo perché il sito è stato progettato per essere utilizzato con un cursore da desktop. Gli obiettivi del ‘touch’ devono essere abbastanza grandi da evitare errori o dispersioni.

Evitare plugin: maggior parte degli smartphone non supportano Flash o altri plugin del browser, così Google consiglia di assicurarsi che il proprio sito mobile non si basi su plugin.

Ovviamente, queste indicazioni sono relative alla pagina web che si intende rendere fruibile per i propri utenti provenienti da device mobili, dunque, non sono regole oggettive, ma andrebbero comunque osservate per evitare la dispersione dell’utenza.

Per ulteriori informazioni su può consultare la pagina ufficiale di PageSpeed Insights



Argomenti correlati a: Google sempre più ‘mobile-friendly': ecco il nuovo PageSpeed Insights


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>