Tecnologia

Ecco Google Faster, porterà la massima velocità internet oltre Oceano. 300 milioni sul piatto


In arrivo un nuovo progetto targato Google: proprio in questi ultimi minuti l’azienda di Mountain View ha annunciato un progetto che richiederà tanto impegno e piuttosto esoso, Google Faster, per circa 300 milioni di dollari di investimento. Consisterà in un cavo di collegamento di rete internet super veloce per collegare le coste della West Coast USA con le coste dell’Asia.

Google Faster, sempre in ottica esperienza dell’utente

Il tutto atto a velocizzare al massimo le connessioni internet degli utenti asiatici (e della West Coast) e di migliorare l’esperienza sul web, non solo con i servizi offerti proprio da Big G, a tutti gli utenti del globo. L’investimento prevede circa 300 milioni di dollari per la realizzazione di un cavo sottomarino tra America e Asia per aumentare la velocità della connessione internet.

[gard]

 

Google aveva già avviato il progetto Google Fiber per portare la fibra ottica in città come Austin, Texas e Provo in Utah. Inoltre, nel mese di giugno, l’incontro tra il Ministro dei Beni e delle Attività culturali Francescini e il Presidente del CDA di Google, Schmidt, ha promosso il digital divide, con ottica al miglioramento della formazione internet e new media per tutta la popolazione dello Stivale.

google e le connessioni mondiali veloci

Grandi progetti dunque, come sempre, in ottica miglioramento dell’esperienza dei propri utenti Google, e del proprio business di conseguenza: e Google Faster, che non vedrà la luce comunque prima della seconda metà del 2016 e che ha come partner della Grande G anche aziende cinesi abbastanza grosse, rientra proprio in questi obiettivi.

 



Argomenti correlati a: Ecco Google Faster, porterà la massima velocità internet oltre Oceano. 300 milioni sul piatto


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>