Tecnologia

Google compra oltre 1000 brevetti



Google ha acquisito più di 1.000 brevetti di IBM, secondo i documenti sul sito web dell’organizzazione 1023 sono stati i brevetti trasferiti da IBM a Google per il 17 agosto. Google ha preso più di 1020 brevetti per la fine di agosto.In ogni caso, Google ha acquistato tantissimi nuovi brevetti che coprono una vasta gamma di mercati. Secondo il sito USPTO, Google ha acquisito tutto, dalla “comunicazione su una rete” a “comunicazioni audio”. La società di ricerca ha acquisito i brevetti relativi alla verifica della firma sui documenti e “realtà virtuale”. Come la più recente acquisizione di Google, questi brevetti estendono lo sviluppo di Google in diversi mercati dal “web-based ” a “chip e microprocessori“.

Anche se Google non ha detto al momento quanto ha speso per il primo lotto di brevetti IBM, CNET ha riferito secondo un portavoce in un comunicato che la società, di volta in volta, vuole acquisire brevetti per il suo business.

Queste “esigenze di business” potrebbero essere solo una risposta alla corsa per arrivare primi in vari settori. Nel mese di giugno, un consorzio di aziende, tra cui Apple, Microsoft e Research In Motion, ha annunciato che aveva acquisito 6000 brevetti da Nortel Networks a $ 4,5 miliardi. Google, che era stato in lizza per i brevetti, ha risposto rapidamente con la sua prima acquisizione di brevetti IBM.

Ma il gigante della ricerca il mese scorso, ha annunciato vari piani di acquisizione di Mobility di Motorola per 12,5 miliardi dollari . Dopo l’annuncio, Google non era stato timido nel dire che uno dei motivi principali per la sua acquisizione è stato quello di rafforzare il proprio portafoglio di brevetti con Motorola Mobilitycon oltre 17.000 brevetti approvati, e un altro 7.500 brevetti in attesa di approvazione.



Argomenti correlati a: Google compra oltre 1000 brevetti


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>