facebook nuovo virus allarme polizia di stato sul social Tecnologia

Facebook, nuovo virus: il tag di un amico ti può costare i dati personali


Si diffonde anche sul vostro smartphone, anche semplicemente tramite messaggistica privata tra amici, se almeno uno dei due ha cliccato sul presunto tag di una foto, immagine o video: ecco il nuovo virus di Facebook che vi infetta PC, Tablet e Cellulari, e che vi ruba i dati personali e sensibili contro la vostra volontà.

[gard]

La pratica di cliccare in automatico su una foto pubblicata da un amico o su un suo video è ormai diffusissima su Facebook, non parliamo di quando una foto o immagine, oltre a richiamare inconsciamente la vostra attenzione, riporta anche un vostro tag diretto. Perché non fidarsi un amico su Facebook? Semplice, perché non vi ha ‘taggato’ il vostro amico del social network in azzurro, ma vi trovate di fronte ad uno dei nuovi virus trasmessi attraverso il noto social di Zuckerberg e immessi nella rete, non solo da PC, ma anche da mobile. Quindi occhio al vostro smartphone e tablet, quando navigate spensieratamente nella vostra bacheca. Un click può costarvi tantissimo, dalla manomissione del vostro device alla completa perdita di dati personali e privati.

A lanciare il nuovo allarme “Virus Facebook”, ci ha subito pensato la pagina ‘Agente Lisa’, ossia una pagina ‘giovanile’ e di tendenza, ma ufficiale della Polizia di Stato: la pagina, attraverso un post completo e chiaro spiega come stare alla larga dai tag degli amici, presunti e sospetti. Come avviene il ‘contagio’? Ce lo spiega ‘Lisa': “Vi ritrovate taggati in un video o in una foto da un vostro amico (si tratta quasi sempre di pornografia) solo che il vostro amico non ne sa nulla e se, incuriositi, cliccate sul link, il vostro pc sarà infettato da un virus”, in particolare, si legge nel post della pagina, che questo virus è un programma malevolo, che “si insinua nel computer e tra i vari effetti può carpire anche i dati sensibili. Questo virus, inoltre si può trasmettere da contatto a contatto, ad esempio si può insinuare nella chat, quindi se chattate con un amico infetto potreste essere infettati anche voi. Fate attenzione poi anche agli smartphone, perché si può diffondere pure sui telefonini”.

[gard]

Dunque occhio al click: non fidatevi sempre e comunque di un post sui social network, specie su Facebook che favorisce l’intrusione e la diffusione dei malware. Come fare? La PdS, attraverso la pagina spiega infatti: “evitate di cliccare su link che vi sembrano strani (possibile che un mio amico mi tagghi in un video porno sulla mia bacheca?). Installate, inoltre, un buon antivirus aggiornato. E poi usate il passaparola con i vostri contatti di Facebook. Una buona idea è quella di scrivere un post sulla vostra bacheca dicendo a tutti gli amici che non avete taggato nessuno su video o foto e di non aprire link inviati a vostro nome perché si tratta di un virus”.



Argomenti correlati a: Facebook, nuovo virus: il tag di un amico ti può costare i dati personali