Facebook

Facebook: ancora litigi



I gemelli Winklevoss non intendono portare più avanti la causa contro Mark Zuckerberg, i due fratelli sembravano ben disposti ad accettare i 65 milioni di dollari stabiliti.La somma richiesta ammontava a 600 milioni di dollari, secondo il racconto l’idea del social network sarebbe stata un’idea dei fratelli che poi diventato ConnectU. Zuckerberg fu chiamato per sviluppare il progetto e diede vita a quello che oggi è chiamato Facebook.I Winklevoss, dopo una fase di tranquillità sono tornati all’assalto. Se anche hanno accettato la somma stabilita adesso il portale vale milioni di euro in più e quindi tirando le somme qualche altro milione di euro potrebbe uscire da questa causa. Oggi il risarcimento varrebbe molto di più.

Zuckerberg sembra essere molto tranquillo e ha lasciato trapelare queste parole sulla vicenda: “Si tratta di vecchie accuse prive di fondamento che, tra l’altro, sono state già prese in considerazione e rifiutate dai tribunali”. Così in un comunicato stampa il creatore mette a tacere tutta la vicenda che in questi anni ha creato tanto mistero sulla creazione del sito web.



Argomenti correlati a: Facebook: ancora litigi


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>