enigma-recensione-pc-game Tempo Libero

ENIGMA: recensione PC


Quando si parla di visual novel in stile anime non si può iniziare non pensando a quello che è la storia. E la storia in Enigma: sembra davvero accompagnare a meraviglia il lettore/gamer, in ogni situazione e in ogni occasione, da quella drammatica, a quella misteriosa, passando per scene di azione e adrenaliniche. Il tutto è coinvolgente, con un accompagnamento musicale decisamente azzeccato in ogni occasione.

La storia di Enigma: è coperta da un alone di mistero, mistero che fino alla fine sembra restare intricato nelle ramificazioni della foresta dell’isola di Carlyle. E proprio sulle sponde dell’isola, alla stregua di una vera e propria isola felice, si apre la vicenda narrata, ripetiamo, con un ritmo che non appare né troppo lento, né troppo veloce tanto da spaesare l’utente.

ss-01

Sulle sponde dell’isola, dicevamo, inizia il viaggio di Chester, il combattente che ha perso la memoria, ma è consapevole di aver contratto lo stesso male che affligge il resto del mondo: L’Enigma. Una malattia incurabile, cui tutta la popolazione mondiale è soggetta, e di cui non si conosce la cura, e nemmeno l’origine. Il ragazzo è ben presto accolto da un giovane pescatore Lauro e dalla sorella, ma è l’erborista dell’isola, priva di medici e che sembra essere immune al brutto morbo che affligge tutto il resto del mondo, a confermare la diagnosi al giovane Chester.

Di contro, Chester, consapevole della malattia, non si lascia andare a facili tristezze e melodrammi, anzi, reagisce cercando di ricordare quanto più può del proprio passato, e di conosce a fondo la gente dell’isola.

Il mistero viene alimentato, con l’avanzare della storia (che può andare verso diverse direzioni, in base alle scelte che effettuerà il giocatore), quando Chester viene a scoprire che l’isola presenta una foresta divisa in due parti, una colorata e l’altra no, e chiamata proprio come la malattia: Enigma.

ss-02

All’interno della foresta Chester affronterà la propria condizione, con l’aiuto del giovane Lauro, e con una figura misteriosa che parla appunto ad enigmi, e che ha le fattezze di una giovane ragazza, chiamata dalla gente del luogo, ‘doll’, bambola.

In un alone misterioso, con uno sfondo da Sci-fi catastrofico, si dipana la vicenda del giovane e di tutta la gente dell’isola: la costruzione delle storie dei personaggi e dei caratteri è davvero ben fatta, si cerca di andare a fondo nella caratterizzazione di quasi tutti i personaggi.

I colori, il design, il caracter design sono degni corredi di una storia ben costruita e ben pensata, per accompagnare il giocatore fino alla fine anche con un pizzico di fascino e di suspance che non guasta mai.

In generale, ENIGMA: pubblicata da Fruitbat Factory e sviluppata da Uzumeya risulta essere una novella grafica o visual novel decisamente consigliata, per una storia ben costruita e pensata, per un’ottima caratterizzazione dei personaggi e ottimo design.

ss-03

ENIGMA: recensione PC

SVILUPPATORI 78%
STORIA 78%
GRAFICA 68%
GIOCABILITA' 65%
DURATA 67%
PERSONAGGI 75%
Final Thoughts

Visual novel decisamente consigliata, per una storia ben costruita e pensata, per un'ottima caratterizzazione dei personaggi e ottimo design.

Overall Score 71% Valutazione
Readers Rating
2 votes
77


Argomenti correlati a: ENIGMA: recensione PC