Tempo Libero

Carie dentale: ecco cosa fare attenzione


L’igiene orale è legata anche alla sana abitudine alimentare, come fare colazione la mattina, evitare dolci e pasti fuori pranzo.Aumentare l’uso di vegetali crudi e bere latte. Un bambino ha già problemi di carie a causa di una cattiva alimentazione. L’uso frequente di merendine e bibite gassate sono uno dei principali problemi. I carboidrati semplici, cioè gli zuccheri, sono tra i responsabili della formazione della carie dentale e dell’erosione dello smalto. Per prevenire questo processo bisogna che i genitori insegnino le problematiche troppo volte sottovalutate dei problemi di igiene dentale.

Alcuni cibi sono molto nocivo , ma se dopo mangiato facciamo un’attenta pulizia dentale non abbiamo nessun problema Tra il 18 ed il 26 ottobre ci sarà la campagna “Tutti in piazza sorridenti”per ricordare che l’igiene dentale è fondamentale. Ma quali sono allora i cibi ai quali stare attenti?

Si tratta di dieci alimenti, che sono quelli potenzialmente più dannosi e a rischio per la nostra protezione dentale :i succhi di frutta e le polpe di frutta, con l’aggiunta di saccarosio, ed anche la frutta; le bevande come la cola, la gassosa, cioè quelle bibite gassate e con un elevato contenuto acido; altre bevande come i soft-drink, cioè quelle dolci a base di malto; i dolcificanti utilizzati per zuccherare le bevande, come il miele ; le creme come la nutella, le gelatine e le confetture di frutta.

 



Argomenti correlati a: Carie dentale: ecco cosa fare attenzione


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>