ATTACK-ON-TITAN-2-REVIEW Videogame Review 2018

AOT2: La nostra recensione


Con Attack on Titan 2 ci immergiamo nell’angosciante devastazione secolare di una terra dilaniata dai giganti, nella triste condizione di un’umanità costretta a vivere all’interno di mura neanche troppo sicure, di un genere umano in balia della furia assassina di colossali e mostruosi Titan, sempre pronti a cibarsi di carni umane in un sol boccone.

In un contesto apocalittico, si insinua il secondo capitolo game di Attack on Titan, riadattamento videoludico del Manga/Anime di Hajime Isayama: seguitissimo e amatissimo dai fan, l’anime e manga fa rivivere lo scontro che dura ormai da un secolo tra i giganti e gli uomini, con questi ultimi ovviamente costretti a cedere terreno per naturali condizioni di inferiorità fisica e nei rapporti di forza. Questo finché non viene istituita una vera e propria resistenza armata, in grado di spostarsi tridimensionalmente e di attaccare i pericolosi fardelli dell’umanità nei loro punti deboli. Una resistenza che è protagonista della storia e di questo secondo capitolo game.


Qui, a differenza del primo riadattamento, Omega Force ci mette nei panni – nella storia principale – di un cadetto qualsiasi, con tanto di creazione del personaggio e con tantissime personalizzazioni possibili. Ovviamente incontreremo tutti i personaggi che arricchiscono la storia di AOT2, durante il nostro percorso di crescita all’interno della milizia e nelle nostre opposizioni ai tiranni giganti. I personaggi principali verranno via via sbloccati nella storia principale e diverranno utilizzabili nella modalità multiplayer.

Dopo un riepilogo dei fatti di AOT, veniamo quindi catapultati nella triste realtà di una condizione umana ai limiti dell’estinzione, con la difesa delle mura che vessa in continua condizione precaria: iniziamo come semplici volontari e dovremo quindi apprendere le tecniche per poter portare attacchi devastanti ai nostri nemici titanici. Ovviamente apprenderemo il movimento tridimensionale tanto caro alla serie, e dopo alcune difficoltà lo riusciremo a gestire nel migliore dei modi. Ecco che saremo quindi catapultati all’interno delle dinamiche di relazioni e storia dell’anime, con tanto di rapporti da curare e situazioni da affrontare per migliorare il nostro equipaggiamento e le nostre abilità in battaglia. Questa la modalità piuttosto ricca di costruzione del personaggio e delle abilità che avviene con l’avanzare della storia e con il dare seguito alle relazioni con i vari personaggi del gioco.

Guarda la gallery:

Il gameplay è sin da subito frenetico e ricchissimo di action e movimento omni-direzionale, verremo spesso individuati dai giganti durante le campagne di ricognizione e dovremo saggiamente saper utilizzare la nostra squadra al momento giusto. In missione infatti verremo chiamati a difendere mura, difendere cittadini, uccidere colossi particolarmente forti e agguerriti, non prima di aver aiutato i nostri compagni in difficoltà (missione secondaria nel dungeon) e averli accolti nel nostro gruppo. I compagni si uniranno con piacere al nostro incedere e ci aiuteranno, mediante le loro specifiche abilità, contro i giganti più forti. Non mancheranno le fasi di costruzione delle roccaforti, delle torri per il rifornimento del gas per la propulsione e delle lame che ovviamente si consumeranno a furia di tagliare colli a giganti che, come ci si attende, sono propensi a concedere copiose coltri di sangue. Le modalità di attacco quindi sono incentrate sulla scelta opportuna della zona del corpo da colpire (si potrà staccare un braccio o una gamba al gigante per renderlo meno pericoloso e per rallentarne i movimenti), sulla tempistica di attacco e sulla velocità. Maggiore velocità accumulata e tempismo nell’attacco ci consentiranno spesso di uccidere un gigante con un solo colpo ben assestato sul collo. Qui andranno di scena anche animazioni per i colpi finali e per i colpi speciali in combinata con alcuni dei nostri compagni, tutti da gustare. Le varie missioni sono frenetiche nella modalità di combattimento, nel movimento sul campo (si utilizzerà non solo il movimento tridimensionale, ma anche un cavallo per coprire spazi aperti privi di supporti per il nostro equipaggiamento da movimento), talvolta si richiederà anche un pizzico di strategia, non semplice si intende, con la possibilità di sferrare un attacco a sorpresa. Nel complesso, ci si mette davvero poco a imparare le tecniche a utilizzare al meglio le abilità, i compagni e il movimento tridimensionale, quindi la campagna principale e le missioni procedono senza intoppi, con un gusto particolare per l’azione e con l’appagamento ogni qualvolta si atterra uno dei colossi sul campo.

Alla storia principale in cui parteciperemo come personaggi nuovi e personalizzati, corrisponde la modalità multiplayer, dove invece, oltre al nostro personaggio creato, potremo vestire i panni dei vari Eren e compagnia bella, una modalità che arricchisce, insieme a quella cooperativa, di non poco l’esperienza videoludica e la longevità del titolo. Un titolo che risente, in senso positivo visto la frenesia delle missioni, dell’esperienza musou di Omega Force, e che dal punto di vista del design e dei modelli poligonali rispecchia perfettamente le richieste dell’anime e manga.


AOT2 è un titolo action che diverte sin da subito, che coinvolge nella storia e che dona un senso di appagamento videoludico tale da renderlo uno dei migliori titoli del genere dell’ultimo periodo. E’ sicuramente necessario e imperdibile per gli appassionati e i fan dell’anime e del manga, ma è consigliatissimo anche per chi approccia per la prima volta al genere e per gli amanti dell’action frenetico in stile anime.

SVILUPPATORI 92%
STORIA 90%
DURATA 92%
PERSONAGGI 92%
GRAFICA 90%
GIOCABILITA' 93%
Final Thoughts

AOT2 è un titolo action che diverte sin da subito, che coinvolge nella storia e che dona un senso di appagamento videoludico tale da renderlo uno dei migliori titoli del genere dell'ultimo periodo. E' sicuramente necessario e imperdibile per gli appassionati e i fan dell'anime e del manga, ma è consigliatissimo anche per chi approccia per la prima volta al genere e per gli amanti dell'action frenetico in stile anime.

Overall Score 91%
Readers Rating
1 votes
87


Argomenti correlati a: AOT2: La nostra recensione