a027c586e28ae510914dafc4bd7513d7_ozone Tempo Libero

Arctico riduzione dell’ozono senza precedenti



La regione artica ha subito una perdita di ozono di circa il 40 per cento a partire dall’inizio della stagione invernale a fine marzo di quest’anno, ma la perdita dell’ozono senza precedenti, era piuttosto prevedibile, la World Meteorological Organization (WMO) ha riferito pubblicamente. Il livello senza precedenti della riduzione dello strato di ozono è stato prodotto a causa della continua presenza di ozono nell’atmosfera e un inverno molto freddo nella stratosfera, queste le due principali cause della perdita di ozono.

Senza il Protocollo di Montreal, la distruzione dell’ozono di quest’anno sarebbe stato superiore. Sostanze lesive dell’ozono, come i clorofluorocarburi (CFC) e gli halon che erano presenti nei frigoriferi, bombolette spray, estintori, sono state gradualmente eliminate grazie anche al Protocollo di Montreal.Tuttavia, questo lento recupero dello strato di ozono è dovuto al fatto che l’ozono rimane nell’atmosfera per decenni. In termini di tempo i risultati li possiamo osservare tra diversi anni quando gli effetti saranno effettivi si prevede di recuperare i suoi livelli precedenti al 1980 intorno a 2030-2040.L’ozono è lo scudo per proteggere la vita sulla terra, dobbiamo tutelare il nostro modo e non distruggerlo.

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>