ARAGAMI-NIGHTFALL-REVIEW Videogame Review 2018

Aragami – Shadow Edition – La nostra recensione


Dopo un paio d’anni Aragami, stealth indie sviluppato da Lince Works e molto apprezzato per le meccaniche semplici e solide, per il suo legame indissolubile alla tradizione del Giappone feudale in salsa fantasy e per una grafica e un design di alto profilo e di impatto, specie per gli amanti di anime e manga nipponici, si arricchisce con una nuova modalità e una nuova storia nella sua versione completa – Shadow Edition – con l’espansione Nightfall. Conosciamo meglio questa edizione che, oltre a consentire di apprezzare il viaggio a suon di attacchi stealth e spostamenti tra le ombre del primo Aragami, consente di giovarsi di questa nuova modalità, anche totalmente staccata dalla precedente, quindi i neofiti possono direttamente cimentarvisi senza problemi.

Aragami: Nightfall è un prequel della storia principale di Aragami, ci cimentiamo nei panni di due assassini dell’Ombra, Hyo e Shinobu (a scelta). Se la storia principale di Aragami parte proprio dalla prigionia di Yamiko da parte dei guerrieri della luce, situazione che l’ha costretta a evocare l’Aragami, suo spirito salvatore, quella di Nightfall, immediatamente precedente alla principale, parte proprio con il viaggio dei due assassini alla ricerca della giovane catturata.

Ci imbarcheremo in 4 nuovi step dell’avventura stealth, stavolta apprezzando un po’ meno le oscurità della storia principale, ma attraverso paesaggi più luminosi, colorati e variegati. Il gameplay, praticamente indifferente nella scelta dell’assassino maschile o quello femminile, si arricchisce rispetto al precedente con la possibilità di eliminare i nemici con attacco a sorpresa ma con la variante di poterlo caricare, così facendo ne nasconderemo le tracce (elemento essenziale per portare a termine i dungeon in modalità single player). Si potranno adoperare abilità collaterali e molto utili in alcuni frangenti (specie con molti nemici in zona) come granate esplosive o stordenti o farci aiutare dal compagno non-giocante nei momenti critici. Ovviamente ‘Nightfall’ si apre all’esperienza multiplayer, che forse semplifica troppo l’esperienza, ma al contempo rende sicuramente più divertente l’approccio in-gaming, con strategie da adottare che devono per forza di cose essere coordinate e studiate.

Nightfall arricchisce l’esperienza già positiva di uno stealth ispirato come Aragami, con una ventata orientaleggiante, nel design, nella storia e nel gameplay, che i fan del genere non potranno non apprezzare. A dinamiche stealth davvero appaganti e che richiedono differenti approcci e strategie, si affianca un comparto tecnico abbastanza ottimizzato anche se con qualche piccola incertezza (movimento degli assassini, in qualche occasione la gestione della telecamera e la cura del character design che poteva forse essere migliorata almeno al livello dell’Aragami della storia principale).

Nel complesso, chi non ha giocato Aragami e pensa di optare per la versione completa del nuovo DLC ‘Nightfall’, ossia la ‘Shadow Edition’ sappia che si troverà davanti un’esperienza stealth appagante e ben studiata, con due storie quasi parallele da poter vivere fino in fondo con piacere in uno sfondo fantasy-nipponico di assoluto valore.

ARAGAMI - SHADOW EDITION - RECENSIONE PS4

SVILUPPATORI 78%
STORIA 77%
GRAFICA 78%
GIOCABILITA' 80%
DURATA 78%
PERSONAGGI 76%
Final Thoughts

Nel complesso, chi non ha giocato Aragami e pensa di optare per la versione completa del nuovo DLC 'Nightfall', ossia la 'Shadow Edition' sappia che si troverà davanti un'esperienza stealth appagante e ben studiata, con due storie quasi parallele da poter vivere fino in fondo con piacere in uno sfondo fantasy-nipponico di assoluto valore.

Overall Score 77% VALUTAZIONE
Readers Rating
2 votes
77


Argomenti correlati a: Aragami – Shadow Edition – La nostra recensione