Tecnologia

Apple brevetta un filtro per l’I-Phone contro i messaggi molesti


apple

Nella foto, il logo della Apple

Apple contrasta l’odiato fenomeno degli sms molesti, sfruttando un filtro mediante il suo nuovo I-Phone: per la precisione il titolo del brevetto, registrato recentemente dal colosso informatico statunitense, approvato in seguito dall’US Patent and Trademark Office, è “Text-based communication control for personal communication device”.

Il software, che sarà inserito nel breve periodo nella prossima versione del sistema operativo iOS, permette di bloccare gli sms molesti dai telefonini sia in entrata che in uscita. La costruzione di questo software verte su un’architettura che va ben aldilà di una semplice black list di parolacce, che è comunque in grado di fermare tutti gli escamotages degli insopportabili molestatori, come abbreviazioni offensive, gerghi giovanili volgari, neo slang di pessimo gusto e tutti i trucchi che coloro che mandano sms scurrili possono usare per aggirare le restrizioni, ecc. Un software davvero intelligente che smaschera in breve tempo tutti i molestatori che proveranno ad aggirare barriera di controllo: in questo modo si dovrebbe porre fine ai messaggi molesti.



Argomenti correlati a: Apple brevetta un filtro per l’I-Phone contro i messaggi molesti


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>